breaking news

Trani – Mostra: “Tarsie d’autore” nelle grotte di santa Chiara

18 agosto, 2016 | scritto da Antonella Loprieno
Trani – Mostra: “Tarsie d’autore” nelle grotte di santa Chiara
Cultura
0

La maestria di Giuseppe Sciardò in mostra fino al 17 settembre all’interno delle suggestive gtotte della chiesa di santa Chiara a Trani. “Il legno e la croce. Tarsie d’autore” è il titolo esposizione artistica che fin da subito mostra tutti i caratteri della professionalità e creatività del maestro dell’intarsio. Nativo di Sorrento Giuseppe Sciardò all’età di 14 anni è già in grado di lavorarein piena autonomia dopo aver frequentato due anni la scuola d’arte della città campana. Ben presto mette radici a Trani. Qu incontra il suo amico Mario e grazie a lui inizia a lavorare come intarsiatore in una delle storiche aziende tranesi. Collaborano alla realizzazione del quadro di Papa Giovanni XXIII donato dal titolare dell’azienda al Pontefice e che ora si trova Sotto il monte, luogo natale di Papa Giovanni.
La sua passione per le immagini sacre e per il legno lo spingono a creare materiale utile per allestire le prime mostre.
Tra la pietra viva delle grotte, scoperte sotto la chiesa di santa Chiara è possibile ammirare, in un percorso prestabilito, tutte le sue opere realizzate solo con il legno naturale e colorato.
Si parte dagli strumenti di lavoro che risalgono a più di quarant’anni fa, quando il maestro Sciardò ha iniziato il suo mestiere di intarsiatore. Nello spiegarci l’utilizzo dell’arnese, si legge chiaramente nei suoi occhi la passione che nutre per il legno in tutte le sue sfaccettature. Si prosegue poi con le opere realizzate: il volto del Cristo e di Padre Pio, paesaggi, le bellezze di Trani come la Cattedrale, il suo protettore, san Nicola pellegrino, gli ulivi e le riproduzioni di alcuni dipinti di grandi artisti, “La passeggiata” di Chagal, “Il paesaggio con uccelli gialli” di Klee , “Le danze” di Matisse.
C’è anche “La Crocifissione” che l’artista donerà alla parrocchia di Santa Chiara e che sarà collocato in chiesa al termine della mostra.
Orari di apertura: ore 8.30 – 12 ore 17 – 21
con illuminazione continua dalle 10.30 alle 12 e dalle 18 alle 20.30
Al di fuori di questi orari, l’accensione delle luci è possibile tramite un temporizzatore a moneta (2 euro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *