breaking news

Barletta – Continua il “Maggio dei Libri” con il laboratorio di scrittura creativa

10 maggio, 2017 | scritto da alessia paradiso
Barletta – Continua il “Maggio dei Libri” con il laboratorio di scrittura creativa
Eventi
0

Nell’ambito delle iniziative dell’Ente per il “Maggio dei libri” a cura della biblioteca comunale “Sabino Loffredo”, venerdì 12 maggio presso la sala emeroteca della biblioteca, con inizio alle ore 17, Patrizia Rinaldi terrà un laboratorio di scrittura creativa per ragazzi di scuola media sul tema “Scrivere per ragazzi e per ragazzi cresciuti”.

Patrizia Rinaldi, laureata in filosofia e si è specializzata in scrittura teatrale. Dal 2010 partecipa a progetti letterari presso l’Istituto penale minorile di Nisida. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo la graphic novel Adesso scappa (Sinnos 2014), Federico il pazzo, vincitore del premio Leggimi Forte 2015 e finalista al premio Andersen 2015 (Sinnos 2014), Mare giallo (Sinnos 2012), Rock sentimentale (El 2011), Piano Forte (Sinnos 2009). Per E/O Edizioni ha pubblicato, inoltre, Tre, numero imperfetto (2012), Blanca (2013), Rosso caldo (2014) e Ma già prima di giugno (2015).

Nel giugno 2016 ha ricevuto il Premio Andersen per gli autori e i protagonisti dell’editoria per l’infanzia, con questa motivazione: Per una scrittura raffinata e intensa, suadente e precisa. Per una strada che, con fervida e operosa oculatezza, intreccia la scrittura per l’infanzia con la produzione narrativa per adulti. Per la delicatezza e la sensibilità con cui affronta temi non facili, regalandoci altresì una costante linea di sorriso e una vivida rappresentazione del mondo dei ragazzi.

Del suo rapporto con la scrittura dice: “Scrivo per il pubblico, per essere letta, per incontrare sguardi. Non dichiarerei mai ricerche solitarie di stile, di anamnesi private, non riguardano il mio modo di raccontare; eppure mentre scrivo trascuro il dato dell’accoglienza futura del libro. Mi piace pensare che l’incontro con il lettore resti un dato ingovernabile, almeno in certa misura. Una parte di me, la migliore, cerca i lettori migliori, quelli che non si lasciano incantare dalla preoccupazione dello scrittore di piacere a tutti. Avverto il fascino della lettura come incontro imprevedibile, a me succede quando leggo. I librai abili, la critica letteraria attenta, i blog che offrono conoscenze serie e altro possono favorire l’appuntamento delle circostanze, ma il lettore allenato sa che alcune variabili sentimentali si consumano in anarchia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *