breaking news

Trani – “Il Paese delle NON meraviglie” al carcere maschile

4 luglio, 2017 | scritto da alessia paradiso
Trani – “Il Paese delle NON meraviglie” al carcere maschile
Eventi
0

Il giorno 6 Luglio 2017, alle ore 9,00 presso la Casa Circondariale di Trani ci
sarà lo spettacolo “Il Paese delle NON meraviglie”.
L’associazione Paideia gestisce lo spazio ludico “Magikambusa all’ interno
della casa circondariale di Trani, da ormai quattro anni attraverso le
competenze che le associate mettono a disposizione del servizio in modo del
tutto volontario, si occupano di tutelare la genitorialità e la condizione dei
minori che si trovano a vivere indirettamente, attraverso un parente o un
genitore detenuto, la realtà carceraria.
L’associazione ha organizzato questa manifestazione, in seguito alla
donazione fatta dall’ Interact club di Bisceglie che ha ideato il service e
finanziato l’acquisto di alcune parti della struttura grazie alla raccolta fondi
effettuata dall’Interact club Bisceglie e dalla sua Presidente A.S. 2016-17 Mara
Pinto, con il supporto del Rotary club Bisceglie con il presidente A.S. 2016-17
Mauro Pedone.

L’obiettivo della manifestazione è quello di portare il teatro per bambini in
carcere, permettendo ai genitori detenuti e figli di vivere un momento di
condivisione senza sbarre, in nome di quella tutela della genitorialità
fortemente compromessa in situazioni come questa,
Grazie alla partnership con la la scuola di teatro “Il cielo di carta” si porterà in
scena lo spettacolo “Il paese delle non meraviglie” della regia di Annamaria Di
Pinto, con le attrici e autrici Lucia Amoruso, Caterina Di Leo e Miriam Di
Bartolomeo.
“il paese delle non meraviglie” è liberamente ispirato al racconto di Lewis
Carrolle vede nel suo protagonista il “Bianconiglio”, un curioso personaggio
affaccendato nella ricerca di una chiave che riaprirà la porta del paese delle
non meraviglie chiedendo aiuto ai vari personaggi dei cartoni animati come
Peter pan, La regina di cuori e Biancaneve abbandonati in una polverosa
soffitta di una bambina che ormai sta crescendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *