breaking news

Bisceglie – Mercati serali: Unibat: “La sicurezza prima di tutto”

24 luglio, 2017 | scritto da alessia paradiso
Bisceglie – Mercati serali: Unibat: “La sicurezza prima di tutto”
Bat tutorial
0

Leggiamo l’intervento di “Unione Italiana delle Imprese del Commercio, turismo e terziario indipendenti” la quale interviene sui mercati serali a Bisceglie. Le condividiamo a tal punto da essere stati i primi ad indirizzare una sollecitazione al comune di Bisceglie affinché si predisponessero le condizioni regolamentari a garanzia del corretto e regolare svolgimento di eventuali mercati da svolgersi in orari serali, in forma sostitutiva di quelli ordinari. Peraltro queste fattispecie, al di la del mercato settimanale, stanno avvenendo già da tempo per altri mercati anomali che si svolgono nella città di Bisceglie ed ai quali siamo completamente estranei quindi non rispondiamo di elementi osservativi in tal senso, declinandone eventuali responsabilità.

Condividiamo, quindi, tutti quegli elementi propositivi che l’Unione ha evidenziato in modo dettagliato e circostanziato e proprio per evitare fughe in avanti, già prima dell’intervento dell’Unione abbiamo inviato una Pec all’Amministrazione comunale biscegliese chiedendo che, come anticipato, fosse svolto un incontro preliminare rispetto alle emanande disposizioni sullo svolgimento del mercato serale. In verità la stessa amministrazione biscegliese passi in avanti li aveva già fatti emanando l’ordinanza nr. 157 del 19 luglio 2017, cui l’Unione fa espresso riferimento, che giudichiamo incompleta, discutibile e soprattutto non comprensiva proprio di quegli elementi di garanzia che noi avevamo richiesto, a cominciare dall’avvio della preliminare fase consultiva dei concessionari di posteggio, che il comune non ha effettuato.

Nei prossimi giorni si dovrebbe tenere l’incontro richiesto al comune di Bisceglie con tutte le Sigle sindacali e nelle more qualunque iniziativa dovesse operarsi ci vede estranei in quanto non riconducibile, in alcun modo, alla nostra organizzazione, prendendone le aperte distanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *