breaking news

Andria – Sistema Safer Place, emesse 887 multe in 3 mesi, 408 solo per mancata revisione

10 ottobre, 2017 | scritto da Alessandro Liso
Andria – Sistema Safer Place, emesse 887 multe in 3 mesi, 408 solo per mancata revisione
Attualità
0

Bottino pieno per le casse comunali nei primi tre mesi di attivazione del servizio Safer Place, la tecnologia utile a incrementare la sicurezza stradale e pubblica. Dal 3 luglio scorso, infatti, l'”occhio” vigile della Polizia locale non ha smesso di emettere contravvenzioni ai trasgressori andriesi.

Grazie al programma installato sulle auto pattuglie della Polizia Locale che, percorrendo le strade, rilevano, grazie alle telecamere poste a bordo, tutte le anomalie e le norme al Codice della Strada non rispettate, sono state elevate oltre 887 contravvenzioni nei mesi di luglio, agosto e settembre. In dettaglio si tratta di 312 contravvenzioni per sosta vietata, 12 per violazione all’obbligo delle cinture di sicurezza, ben 408 per mancata revisione dell’auto e 54 per mancata copertura assicurativa.

Il sistema quindi sta confermando la sua utilità specifica, che si aggiunge all’attività ordinaria, ovvero la capacità di rilevamento online utile per aiutare gli agenti ad identificare automaticamente i veicoli rubati, quelli senza assicurazione o privi di revisione.

“I numeri ufficiali sui primi 3 mesi di Safer Place – dichiara il Sindaco, avv. Nicola Giorgino – confermano che la scelta della Polizia Locale di dotarsi di questa tecnologia avanzatissima è stata vincente perchè consente di soddisfare le mutevoli esigenze di questa città e dei suoi cittadini, con l’obiettivo di rendere Andria una città sempre sicura”.

Di particolare interesse e complessità i numeri sulle mancate revisioni e le coperture assicurative. La possibilità di Safer Place di incrociare i dati delle telecamere installate a bordo delle auto con quelli presenti alla Motorizzazione

Civile e nelle altre banche dati è la vera specificità del sistema. “La possibilità di rilevare queste anomalie -dice l’assessore alla Vigilanza, Giuseppe Raimondi- aiuta la città a migliorare la sua sicurezza perchè auto revisionate, cioè più efficienti, e soprattutto auto coperte da polizze assicurative consente di ottenere certezze risarcitorie nel caso di sinistri stradali”.

Di particolare utilità, come verificato in questi primi 3 mesi di Safer Place, è anche la possibilità di identificare, grazie alle telecamere montate sul veicolo della Polziia Locale, se sul veicolo o vicino allo stesso, al momento dell’accertamento della violazione, fosse presente o no il conducente.

Si ottengono così immagini e video di alta qualità consentendo alla Polizia di acquisire prove legali nel pieno rispetto della normativa sulla privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *