breaking news

Trani – 5-0 corale: l’Apulia centra il trionfo contro il Nebrodi

13 novembre, 2017 | scritto da alessia paradiso
Trani – 5-0 corale: l’Apulia centra il trionfo contro il Nebrodi
Calcio
0

Trani ottiene la seconda vittoria del campionato contro le siciliane del Nebrodi, in un Comunale assolato, con un risultato netto: 5-0. Una vittoria di cuore, dopo la terza sconfitta stagionale rimediata a Napoli, ma anche una vittoria di gruppo, con cinque giocatrici a segno e altre chiare nitide occasioni che avrebbero potuto ulteriormente arricchire il bottino. Tre punti che arrivano in un momento importante, prima del turno di riposo della prossima settimana, in cui le avversarie avranno la possibilità di avvantaggiarsi temporaneamente in classifica.

 

La partita, sin dai primi giri di lancetta, si è incanalata su binari favorevoli: al 2′ Sgaramella, la migliore del primo tempo, ha subito sui piedi la palla del vantaggio, ma il suo tiro dalla destra sfiora il secondo palo e si accomoda sul fondo. Sempre la giovane punta dell’Apulia, al quarto minuto, riceve un pallone preciso da Volpe e si vede sottrarre il pallone dall’uscita del portiere nero-verde Lavopa un attimo prima di calciare in porta. Le padrone di casa incalzano: prima Borg calcia a lato sola davanti all’estremo difensore ospite, poi è Volpe, sugli sviluppi di un calcio d’angolo a stoppare perfettamente la palla a centro area e a calciare, con il tiro alzato dai guantoni di Lavopa sopra la traversa. Al 17′ la prima rete Apulia: Sibilano si invola sulla sinistra e scarica un tiro preciso alla destra del portiere. Pochi minuti dopo è tandem Sibilano-Sgaramella, ma l’attaccante tira alto. Ci prova anche Laface dalla distanza, ma il tiro viene parato. Alla mezz’ora, il primo cambio dell’incontro. Mister Balleriano richiama Cicirello, dolorante: dentro D’ambra. Prima dell’intervallo, c’è spazio per un’altra occasione a testa di Sgaramella e Sibilano, sfortunate nella pronta risposta del portiere avversario.

 

Le differenze in campo della prima frazione diventano evidenti nella seconda. Quarto minuto della ripresa: Volpe, ispiratissima, elude due avversarie e scarica su Borg a centro-area. Bravissima la giovane punta maltese a superare con un pallonetto il portiere: 2-0 e secondo gol in due match per lei. Al 52′, Di Bari si sporca per la prima volta i guantoni, con una presa in due tempi su una punizione lunga. Rabah, leggermente imprecisa finora, si accende: due tiri in pochi minuti e l’occasione che cambia definitivamente le sorti dell’iincontro. Lanciata a rete, la punta francese si vede travolta dal portiere avversario sul limite dell’area. Rosso per Lavopa e la riserva Isgrò chiamata in causa completamente a freddo. La punizione successiva è una prodezza balistica di Volpe, con la nel sette. Tre a zero. Pochi miinuti dopo, Rabah a trova il gol personale, subito prima di lasciare spazio a Mariano. Girandola di cambi e ritmi che calano, ma nei minuti finali, su un’azione travolgente di Diaferia e Sgaramella, trova la gioia anche la nipponica Uchyama.

 

Un risultato frutto del bel gioco, che non può non lasciare soddisfatto mister Mannatrizio: «Finalmente ho visto una buona prestazione. A differenza della gara contro il Real Colombo, si è vista una squadra coesa e non solo delle buone individualità. Sicuramente Volpe ci ha dato una grossa mano oggi, ma anche la linea difensiva è stata attenta. Ora ci serve mantenere questo ritmo, per guardare alla parte alta della classifica». Prossimo impegno per l’Apulia in calendario, per la 7^ giornata di campionato, domenica 26 novembre a Roma contro il Grifone Gialloverde.

 

APULIA TRANI – NEBRODI 5-0

Apulia Trani: Di Bari, Makkonen (72’ Iorio), Spallucci, Delvecchio, De Marinis, Sibilano, Volpe (81’ Uchyama), Laface (76’ Manzi), Rabah (74’ Mariano), Sgaramella, Borg (69’ Diaferia). A disposizione: Ibragimova, Libutti. All. Francesco Mannatrizio

Nebrodi: Lavopa, Lovano, Coco, Florio (57’ Isgrò), Cucinotta, Panarello, Pizzino, Trassari, Giuffrida, Lombardo, Cicirello (33’ D’ambra). A disposizione: Militello, Lazzara, Sanfilippo. All. Calogero Balleriano

Tabellino: Sibilano (A) 17’, Borg (A) 49’, Volpe (A) 57’, Rabah (A) 72’, Uchyama (A) 86’.

Ammonizioni: Laface (A) 59’ per gioco scorretto.

Espulsioni: Lavopa (N) 72’ per fallo da ultimo uomo.

Arbitro: Filippo Colaninno di Nola. Assistenti: Colucci Francesco e Ambasciati Davide di Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *