breaking news

Andria – “La storia di Aladdin”: il musical della Compagnia Dallaluna il 7 e 8 gennaio. IL VIDEO

5 gennaio, 2018 | scritto da Redazione

E’ stato presentato ieri, giovedì 4 gennaio, il musical “La storia di Aladdin”, tratto da “Le mille e una notte”. La Compagnia Dallaluna Musical Theatre, con il patrocinio del Comune di Andria, dell’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione e del Festival Castel dei Mondi, porterà in scena il 7 e l’8 gennaio al Palasport di Andria lo spettacolo.

La Compagnia Dallaluna, con sedi ad Andria e Barletta, opera per valorizzare i talenti locali e, anche a chi sceglie di trasferirsi al Sud, vuole offrire la possibilità di svolgere dignitosamente il proprio mestiere di artista.

Il musical andrà in scena il 7 gennaio alle ore 20.30 e l’8 gennaio alle ore 10 per le scuole e, grazie al supporto dell’azienda Gemitex, è completamente gratuito su invito, che può essere ritirato presso il Comune di Andria: Ufficio Relazioni con il Pubblico e Comunicazione – Chiostro San Francesco.

Alla nascita del musical hanno collaborato trenta artisti tra cui i protagonisti Stefano Francebandiera (Aladdin), Roberta Dileo (Jasmine), Antonio Memeo (Sultano) che è anche aiuto regista e consulente tetrale, Andrea Gaglione (Genio), Francesco Doronzo (Jafar), Antonella Liso (Jago); i coristi, ballerini, attori e figuranti provenienti da accademie di formazione quali Centro MusicAli (Andria), Barletta Art Academy (Barletta), Centro Teatro Danza (Andria).

La regia e la direzione vocale è stata curata da Michele Marmo con supervisione teatrale di Antonio Memeo, coreografie di Grazia Dicataldo, scenografie e costumi di Dora Martinelli, proiezioni digitali di Beppe Perri, luci e audio di Antonio Moschetta. Il monologo introduttivo sarà affidato a Francesco Attorre, medico, psicoterapeuta, psichiatra, mental coach, che coglierà gli aspetti più intimi e profondi del giovane Aladdin.

Tra le onlus impegnate nella iniziativa vi è anche Onda d’urto, presente alla conferenza stampa con il Presidente, Antonio Tragno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *