breaking news

Trani – Liberi e Uguali: i candidati a confronto sul tema della scuola. VIDEO

22 febbraio, 2018 | scritto da Antonella Loprieno

È di “sette punti” il programma di Liberi e uguali per quanto concerne il mondo scolastico. Ad elencarli sono stati i candidati alla Camera del partito di Pietro Grasso durante l’incontro presso la biblioteca di Trani.
I punti sono: istruzione gratuita fino all’università; obbligo scolastico dall’ultimo anno della scuola dell’infanzia fino alle superiori e lotta alla dispersione; retribuzioni dignitose e lotta al precariato per insegnanti e tutti i lavoratori della scuola; valorizzazione degli organi collegiali; abolizione dell’alternanza scuola-lavoro e dell’Invalsi; edilizia scolastica.
All’incontro presente Marco Galiano, segretario Flc Bat che nel suo intervento a messo in relazione la scuola con tre concetti fondamentali: migrazioni, lavoro e i diritti di cittadinanza. Ironicamente ha associato la sigla Pdof, che sta per piano offerta formativa della scuola, ad un termine dei fumetti.
“L’alternanza scuola/lavoro dequalifica il lavoro intellettuale e non qualifica nessun lavoro manuale, ha dichiarato invece il prof. Luigi Vavalà. L’assenza di reazione da parte degli alunni e dei docenti agli eventi e agli avvenimenti del mondo, ha detto, dipendono da questa aziendalizzazione della scuola. Io vivo a scuola e negli ultimi dieci anni vedo nei ragazzi attacchi di panico, incapacità di affrontare le difficoltà della vita, assenza di reazione agli eventi storici dell’uomo. Questo deriva dalla stretta aziendalistica sull’identità di ruolo, identità che si disgrega presto. Per questo penso che il neoliberismo voglia fare degli studenti dei soggetti funzionali al sistema produttivo”.

Ai microfoni di Batmagazine abbiamo ascoltato Lucia De Mari e Anna Rizzi Francabandiera candidate all’uninominale di Camera e Senato.

VIDEO – Intervento prof. Luigi Vavalà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *