breaking news

Svizzera – L’andriese Sebastiano Lombardi è il nuovo Chef de “Le Chalet d’Adrien”a Verbier

14 Aprile, 2018 | scritto da Redazione
Svizzera – L’andriese Sebastiano Lombardi è il nuovo Chef de “Le Chalet d’Adrien”a Verbier
Dal mondo
0

Sebastiano Lombardi, una stella michelin, è il nuovo chef de La table d’Adrien, il ristorante de Le Chalet d’Adrien, che sovrasta la valle di Verbier, una delle più belle stazioni franco-svizzere ad alta quota, nel Canton Vallese

Originario di Andria e padre di tre bambini, dopo tre anni al timone della cucina dell’Hotel Il Pellicano di Porto Ercole, nell’Argentario, lo chef Lombardi continua il suo percorso professionale in una location di grande prestigio, arroccata sulle montagne di Verbier, tra la catena delle Alpi innevate, il Grand Combin e il Monte Vélan.

Lo Chef torna nel paesaggio montano, dove nel 1997 ha mosso i primi importanti passi a Madonna di Campiglio, prima di approdare a Ischia come sous chef e di capitanare, poi, come executive chef, il ristorante Cielo, presso La Sommità di Ostuni. Qui, nel 2011, Sebastiano Lombardi ha ottenuto il riconoscimento della stella michelin, riconfermata negli anni.

Nella dimora dei maitres de maisonBrigitte De Turckeim-Cachart & Eric Cachart, lo Chef Sebastiano Lombardi porta la sua personale filosofia di cucina: semplice, salutare, rispettosa delle materie prime, della stagionalità e dei sapori identitari del territorio, dell’estro creativo, unito alle conoscenze tecniche acquisite nel corso delle esperienze.

Voglio puntare sull’incontro tra la tipicità culinaria del luogo, gli ingredienti e i piatti tradizionali, con altre materie prime di qualità extraterritoriali, come l’olio extravergine di oliva, per creare piatti caratterizzati da gusto equilibrato, sapori originari, creatività e leggerezza, per non tralasciare i principi nutritivi della cucina mediterranea”.

Alla Table d’Adrien, lo chef Lombardi, insieme alla sua brigata che lo accompagna e sostiene sin dai tempi di Ostuni, porterà i racconti delle sue esperienze, dei suoi incontri, dei suoi ricordi e delle sue emozioni, rivisitate ad hoc in piatti che condurranno anche i commensali fedeli in un nuove esaltanti esperienze del gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *