breaking news

Puglia – Imprenditoria: cresce soprattutto quella femminile

12 giugno, 2018 | scritto da Redazione
Puglia – Imprenditoria: cresce soprattutto quella femminile
Economia
0

Oggi le quote rosa stanno prendendo piede in ambito imprenditoriale e in diversi settori di riferimento. Ciò accade soprattutto in Puglia, una regione che pare essere votata alla crescita dell’imprenditoria femminile. Qui sono stati infatti registrati numeri davvero notevoli: si parla di più di 87.000 aziende a conduzione rosa, una situazione che rende questa regione una delle più virtuose della Penisola. È comunque il caso di sottolineare un fatto: uomini o donne, ciò che conta è imparare a promuovere l’azienda nel modo più performante.

Imprenditoria in Puglia: i dati sulla crescita

Come già anticipato poco sopra, la Puglia può al momento contare su oltre 87.000 aziende gestite da imprenditrici. Rispetto al triennio scorso, questo dato è riuscito ad accogliere un aumento pari a circa 2.300 unità: le imprese in rosa pugliesi dunque stanno crescendo, e lo stanno facendo a ritmi davvero elevati. Questo dato viene sottolineato da altri numeri: il tasso di incidenza delle imprese rosa sul totale delle aziende pugliesi è del 23%. Ovvero è superiore seppur di poco alla media di incidenza nazionale, in tal caso pari al 21,83%. Si tratta di dati rilevati dall’Osservatorio dell’Imprenditorialità Femminile avviato da Infocamere – Unioncamere. Ecco perché il tessuto imprenditoriale femminile richiede di essere messo al pari di quello maschile: le donne, come testimoniano i dati, rappresentano una risorsa preziosa per l’economia italiana.

Per avviare un’impresa serve promuoverla

È un ottimo momento per avviare un’Impresa in Puglia, ma per farlo serve capire come promuoverla. Per non eccedere nei costi, esistono alcune strategie davvero smart. Una delle migliori è la seguente: apportare il logo dell’azienda ovunque possibile, per aumentare la visibilità. Per farlo si possono sfruttare tutti quegli accessori di cartoleria come buste, penne e agende. Soprattutto le buste sono ottime per promuovere un’azienda stampandoci sopra il logo, perché permettono di farsi riconoscere anche nelle comunicazioni. Questi accessori sono anche facili da reperire: siti come Doctaprint.it permettono di ordinare buste a sacco personalizzate con il proprio logo comodamente dal loro sito e di farsele consegnare direttamente in ufficio. Altri modi per promuovere l’azienda sono il networking, insieme alle varie opzioni date da Internet e dal digitale. Anche i classici biglietti da visita sono un’opzione da considerare, così come gli sconti.

Nuove imprese: i fondi previsti dalla Regione

Per vivacizzare il tessuto imprenditoriale, la regione Puglia ha messo a disposizione delle nuove attività una serie di fondi: si parla di circa 54 milioni di euro, aventi lo scopo di aiutare le imprese a coprire le spese di start-up. Questo bando è noto come “NIDI”, e includerà anche le attività imprenditoriali in precedenza confiscate alla mafia. Di conseguenza, il bando NIDI ha anche lo scopo di valorizzare quelle imprese prima macchiatesi di illecito, ridando loro un futuro e generando dunque nuovi posti di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *