breaking news

Trani – Barresi, sopralluogo nel rudere della scuola materna. VIDEO

27 luglio, 2018 | scritto da Antonella Loprieno

Eccole le immagini in anteprima, filmate in esclusiva da Batmagazine, di quella che doveva essere una scuola materna, ma che per una serie di circostanze burocratiche, come spesso capita, dopo circa 20 anni di quella struttura rimane solo un rudere abbandonato e fatiscente. Parliamo della struttura comunale situata Alla fine di via Falcone a Trani. Per accedere come documenta il video girato, bisogna chiedere il permesso al proprietario del terreno circostante. Il consigliere comunale Anna Maria Barresi questa mattina si è fatta aprire il cancello ed è entrata nella struttura per un sopralluogo. La Barresi ha dovuto superare diversi ostacoli legati all’abbandono della struttura: camminare tra la fitta vegetazione, farsi largo tra arbusti che nei decenni sono diventati alberi, evitare mattoni rotti e calcinacci lungo il percorso e fare attenzione ad animali tipici di un rudere.
Il video documentalo chiaramente lo stato di degrado di quella che doveva essere una scuola materna.

La vicenda risale al 2001. Il costruttore che aveva edificato alcuni lotti nella zona, in accordo con il comune doveva realizzare due scuole, materna ed elementare, scomputando alcune somme dovute per le opere di urbanizzazione. Strutture previste nel piano regolatore. Il costruttore diede in subappalto la realizzazione delle due scuole. La prima, quella che doveva essere scuola elementare, fu portata a termine e diventò invece scuola materna ovvero l’attuale scuola Fabiano, mentre l’altra struttura fu iniziata e mai completata a causa del fallimento dell’azienda edile. A monte c’era una convenzione sottoscritta regolarmente.

“A far rabbrividire, dice la Barresi, è il fatto che il sindaco e l’assessore all’ambiente Di Gregorio sono venuti a sapere che la proprietà all’interno del cancello era comunale in seguito ad un loro sopralluogo risalente ad un anno e mezzo fa. Allora constatarono che il luogo necessitava di una urgente bonifica. In quella circostanza venne ripulita e bonificata solo l’area che circonda la struttura abbandonata, che tra l’altro è di proprietà privata e quindi spettava al proprietario ripulirla, pena sanzioni comunali. Il rudere invece venne lasciato così com’era venendo meno a disposizioni di legge. Pertanto il Comune risulta inadempiente”.

Anna Maria Barresi suggerisce al Comune di di prendere in mano la situazione: “Si potrebbero realizzare, dice, un centro sportivo, case alloggio per gente in difficoltà economica o una scuola media”.

VIDEOINTERVISTA – Anna Maria Barresi, consigliere comunale Trani

One Comment

  1. Angelo says:

    Viva Trani bene avete fatto consigliera a scoprire questa ignobile cosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *