breaking news

Andria – Profilo salute, Dr. Dino Leonetti: ” Andria in festa? Spero vi rendiate conto che non ci sia nulla da festeggiare!”

13 settembre, 2018 | scritto da Damiana Dorotea Sgaramella
Andria – Profilo salute, Dr. Dino Leonetti: ” Andria in festa? Spero vi rendiate conto che non ci sia nulla da festeggiare!”
Salute
0

Per che cosa dovremmo essere in festa?“, è l’incipit del duro monito lanciato ancora una volta dal Dr. Dino Leonetti, l’oncologo andriese che da anni è impegnato nella ricerca delle cause dell’alta incidenza dei tumori nel nostro territorio, che sta proliferando inesorabilmente soprattutto tra i giovani e i bambini.

La pubblicazione di un post, attraverso il quale il Dr. Leonetti ha deciso di esprimere tutto il suo disappunto, per la mancata consegna del profilo di salute, già diverse volte richiesto all’attuale Amministrazione comunale, senza ottenere alcun esito. Un’ immagine, forte e drammaticamente simbolica che ritrae un bimbo in un letto di ospedale con al suo fianco un padre disperato, a corredo di un post le cui parole non hanno bisogno di alcuna interpretazione: “Andria sta aspettando dai signori AMMINISTRATORI il PROFILO DI SALUTE DELLA CITTA’, per capire come affrontare le criticità nell’assistenza e nella prevenzione di chi è esposto a malattie, molte delle quali gravissime. E’ da CINQUE ANNI che i cittadini aspettano questo documento“, scrive Leonetti.

Andria sta aspettando dai signori AMMINISTRATORI di capire quale iniziativa ha intrapreso il Comune dopo la notizia dell’inquinamento della falda freatica che temiamo possa impregnare i campi di ortaggi con sostanze velenose e cancerogene – continua -. Andria sta aspettando dai signori AMMINISTRATORI una seria programmazione di iniziative volte a ridurre l’inquinamento da traffico veicolare e da altre fonti certificate e ben individuate“.

Andria sta aspettando dai signori AMMINISTRATORI che la QUALITA’ DI VITA E DELLA SALUTE dei bambini, delle donne gravide, degli anziani, degli ammalati NON VENGA MINACCIATA da fattori di rischio ambientali che sono facilmente evitabili se solo si volesse attuare una politica a ciò dedicata“, ribatte l’oncologo.

A conclusione del messaggio, ostinatamente diretto, si rivolge a coloro che amministrano questa città e dovrebbero tutelarne la salute pubblica: “Volete che Andria faccia festa? Bene. Fate in modo che i cittadini di Andria abbiano la garanzia al rispetto del diritto a vivere in una città più sana. Molta sofferenza si può evitare“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *