breaking news

Andria – L’appello dell’Associazione Onda d’Urto: “Lo Stato dorme, la gente muore!”

6 ottobre, 2018 | scritto da Nicola Liso

Ospiti del nostro consueto spazio “Prenditi i tuoi 10 minuti”, due dei soci fondatori dell’Associazione “Onda d’Urto” di Andria, Tony Tragno e il Dott. Tommaso Di Renzo. Le origini dell’Associazione; il notevole impegno profuso nell’attività di ricerca scientifica delle cause che provocano il cancro nella popolazione locale, tramite la costituzione di un tavolo scientifico presieduto dal Dott. Di Renzo e dal Dott. Dino Leonetti, con focus sulle fasce di età dai 0 ai 50 anni; la situazione del profilo della Salute e i “5 punti da seguire per il buon senso civico“, sono solo alcuni dei temi cardine di questo approfondimento.

La vera novità del progetto di Onda d’Urto è proprio la ricerca delle cause di cancro che non parte dalla malattia, bensì dalla persona ammalata. Sì, proprio così, dalla persona, ed in questo caso dai bambini ammalati. Dopo che giovani medici hanno studiato dai più noti motori di ricerca le cause note di ogni tumore, suddiviso per istotipo (organo e tessuto interessato) e dopo aver preparato un questionario che scandaglia a 360 ogni notizia relativa al bambino, madre, padre, nonni, ecc., oltre al luogo dove vive, hanno vissuto i parenti, farmaci, esami radiologici e non, assunti e/o eseguiti da questi ultimi, e tante altre domande. In seguito all’intervista rivolta ai genitori dei bambini, si incroceranno i dati ricavati con quelli già noti e si vedrà cosa emergerà.
Inoltre, dalle donazioni spontanee dei cittadini è stata ricavata una somma, in possesso di Onda d’Urto, grazie alla quale sono state bandite delle borse di studio per premiare giovani medici impegnati nella ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *