breaking news

Barletta – Mensa scolastica, riaperto centro cottura di via Donizetti

17 ottobre, 2018 | scritto da alessia paradiso
Barletta – Mensa scolastica, riaperto centro cottura di via Donizetti
Scuola
0

Il sindaco di Barletta Cosimo Cannito e l’assessore alla pubblica istruzione Michele Lasala, muniti dei necessari dispositivi di sicurezza igienica, hanno visitato stamani il centro cottura di Barletta usato dalla ditta Cascina per la preparazione, il confezionamento e lo smistamento dei pasti destinati alla mensa scolastica cittadina.

“Siamo soddisfatti della riapertura del centro cottura di via Donizetti perché sono certo che d’ora in poi la qualità del cibo che sarà somministrato ai bambini sarà migliore”, ha detto il sindaco

“Oggi il centro cottura riapre con tutte le necessarie autorizzazioni di legge – aggiunge Cannito – e ci scusiamo con le famiglie dei bambini se ci sono stati disservizi e a volte i pasti sono arrivati freddi, ma il nostro obiettivo era quello di attivare la mensa nei tempi giusti e certamente più celeri rispetto al passato e lo abbiamo fatto”.

Restano alcune criticità da risolvere in merito alle ricariche delle tessere, per le quali il Comune si è già attivato. Si coglie comunque l’occasione per ricordare che è possibile ricaricare on line munendosi delle necessarie credenziali di accesso, seguendo le istruzioni riportate sul portale web istituzionale del comune di Barletta e presso diversi sportelli comunali.

Per quanto riguarda le diete e i rispettivi menù speciali, qualora non l’abbiano ancora fatto, la procedura che i genitori devono seguire, come negli anni passati, è quella di comunicare le necessità nutrizionali dei propri figli alle scuole che, a loro volta, le trasmetteranno al comune. L’ente comunale autorizzerà la Cascina nella preparazione dei menù differenziati.

“Arrivare a questo risultato non è stato semplice – ha concluso il primo cittadino – i problemi sono stati tanti ma i bambini e le loro famiglie oggi godono a pieno di diritto e di un servizio fondamentale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *