16Aprile2014

Sei qui: Home NOTIZIE Attualità Andria, Miscioscia: 'Prezzo olive al ribasso'

Andria, Miscioscia: 'Prezzo olive al ribasso'

Deleteria per il settore la raccolta prematura delle olive


 “Nonostante gli sforzi che l’Amministrazione Giorgino sta ponendo in essere per promuovere ed organizzare la filiera produttiva olivicola per valorizzare e promuovere, in particolare, la nostra produzione di olio extravergine “Coratina” siamo costretti a constatare con rammarico che tale impegno rischia di essere vanificato dalla nuova tendenza di raccogliere le nostre olive acerbe acquistate da commercianti e/o intermediari per ignote destinazioni". 

E' il rammarico dell'assessore alle attività produttive, Benedetto Miscioscia, all'apertura della campagna olivicola contrassegnata dalla tendenza a 'svendere' il prodotto che starebbe innescando un circuito autodistruttivo nel settore già gravemente vessato dalla crisi e dalla concorrenza estera.

"Una tendenza - continua Miscioscia - alla quale dobbiamo dire basta e che non trova giustificazione né sotto il profilo economico né commerciale per chi le acquista, considerata la bassissima resa di olio con caratteristiche organolettiche che si presta poco per il consumo crudo ma molto probabilmente utilizzato per il taglio di altri oli di scarsa qualità.
Dobbiamo sconfiggere questa tendenza controproducente per i nostri interessi e per gli obiettivi che ci siamo prefissati di promuovere e valorizzare sempre di più l’originalità e l’identità del nostro olio, evidenziandone l’alta concentrazione di polifenoli, i quali garantiscono acclarati effetti positivi sulla nostra salute.
Un olio che per questa spiccata tendenza alla concorrenza tutta casalinga, viene offerto sul mercato ad un prezzo addirittura inferiore a quello di una comune ed anonima miscela di oli comunitari,  determinando un deprezzamento del prodotto dal punto di vista commerciale e conseguenze negative sotto il profilo economico per i nostri produttori
".

"Non è possibile - conclude l'assessore - continuare con questa politica dei prezzi al ribasso favorita sia dalle politiche della grande distribuzione che da quella affaristica delle grandi aziende commerciali.
Dov’è il valore aggiunto che deve essere riconosciuto alla qualità del nostro olio?  La vera strada da percorrere è quella di puntare con determinazione e convinzione, così come noi stiamo facendo in questi anni, alla pubblicizzazione della qualità e delle caratteristiche del nostro olio “monovarietale”.
Bisogna abbattere le barriere culturali della diffidenza che caratterizza i nostri produttori nei confronti  dell’associazionismo e dell’organizzazione di una propria filiera commerciale per poter concentrare la produzione, oggi molto frammentata, seguendo un disciplinare unico specificatamente di “Coratina” molto più restrittivo e reale rispetto a quello adottato dalla DOP
”.

Ultime News dalla Bat

 
Il Patto Territoriale perde 'i pezzi': NO di Cascella alla dissoluzione
Il Patto Territoriale perde 'i pezzi': NO di Cascella alla dissoluzione

"Rilanciare il Patto anziché lasciare consumare l’agonia di una struttura che ormai si sovrappone alle composite articolazioni degli enti che l’hanno costituita"

Leggi tutto...
 
Rifiuti, differenziata Barletta e Trani: i primi risultati
Rifiuti, differenziata Barletta e Trani: i primi risultati

A Trani, sanzioni fino a 500 euro per contenitori lasciati fuori dagli stabili

Leggi tutto...
 
Verso il riconoscimento IGP della burrata di Andria
Verso il riconoscimento IGP della burrata di Andria

Ventola in Regione per fissare il percorso da seguire circa il riconoscimento Igp della burrata andriese

Leggi tutto...
 
Contributi regionali Ryanair: i numeri dell'investimento
Contributi regionali Ryanair: i numeri dell'investimento

Audizioni AdP in Regione: ritorno economico stimato a circa 312 milioni di euro annui, con 2 milioni 716mila passeggeri

Leggi tutto...
 
Agricoltura, PAC: stop ai privilegi, niente più fondi alla 'casta'
Agricoltura, PAC: stop ai privilegi, niente più fondi alla 'casta'

Lo ha confermato il Ministro delle Politiche Agricole. Accolto l'appello di Coldiretti

Leggi tutto...
 
Provincia: bando operatori Centri AntiViolenza
Provincia: bando operatori Centri AntiViolenza

La Provincia intende finanziare progetti pilota per la formazione degli operatori della Rete Antiviolenza

Leggi tutto...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani n. 1/11 del 13/01/2011

Editore: Associazione Meta
Direttore Responsabile: Antonio Turi


E-mail  redazione@batmagazine.it
Pubblicità commerciale@batmagazine.it

BatMagazine Social

Link Istituzionali