- Pubblicità -spot_img
giovedì, 25 Luglio 2024
HomeAmbienteAndria - "Le strade sono invase da rifiuti, nessun operatore ecologico da...

Andria – “Le strade sono invase da rifiuti, nessun operatore ecologico da tre settimane”: la denuncia di un cittadino del quartiere Sacro Cuore

"L'unica fortuna è stata la pioggia caduta qualche giorno fa che, ahimè, ha portato via con sé tutti i rifiuti e la sporcizia presenti sul manto stradale e sui marciapiedi"

“Da tre settimane, e sottolineo 3 settimane, nel quartiere Sacro Cuore di Andria, esattamente nei pressi di Via Monteverdi, Via Bellini e Via Cimarosa, non si vede ombra di operatore ecologico”.
Comincia così la denuncia di un cittadino andriese, residente nella periferia sud della città, che lamenta l’assenza del servizio di pulizia stradale perpetrata ormai da diverso tempo in quella zona.

“Dopo aver fatto diverse segnalazioni, sia all’ufficio di riferimento dei servizi ARO e sia all’ufficio amministrativo dell’azienda Sangalli, ad oggi, non è cambiato nulla.
Degli operatori ecologici nemmeno l’ombra: è quasi un mese che da qui non si vedono né operai spazzare per strada, né mezzi per la pulizia delle stesse”.
Poi continua: “L’unica fortuna è stata la pioggia caduta qualche giorno fa che, ahimè, ha portato via con sé tutti i rifiuti e la sporcizia presenti sul manto stradale e sui marciapiedi”.

La denuncia del residente del quartiere Sacro Cuore si sofferma poi sull’incongruenza tra i dati riguardanti le zone di pulizia stradale, e riportati sul sito del Comune di Andria, e la dura realtà:

“Dal sito del Comune di Andria, collegato con il sito ARO o Sangalli, si possono scaricare le tabelle, relative alle vie della città, in cui sono descritti i giorni in cui passa la spazzatrice stradale e quelli in cui è presente l’operatore a piedi. In questa zona il servizio di pulizia è previsto il venerdì e il sabato”.

A detta dell’uomo, a nulla sono valse le diverse chiamate effettuate alla ditta Sangalli, azienda che si occupa del servizio di raccolta rifiuti cittadino.
“Come mai la tassa sui rifiuti la paghiamo regolarmente, ma i servizi non vengono elargiti in ottemperanza alle disposizioni presenti sui siti istituzionali?” – si chiede esasperato.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui