- Pubblicità -
sabato, 31 Ottobre 2020
Home Politica Circolo della Stampa Bat: Decalogo per aspiranti politici

Circolo della Stampa Bat: Decalogo per aspiranti politici

L'appello, è un invito ai politici della bat a sottoscrivere, almeno idealmente, i dieci principi del Manifesto della Comunicazione non Ostile e a dire: Io#cambiostile.

Da qualche anno è operativo sul territorio nazionale il network “Parole O_Stili” che ha elaborato, tra gli altri documenti, il “Manifesto della Comunicazione Politica non Ostile” . Trattasi di un impegno spontaneo e personale preso da politici ed amministratori locali affinché il dibattito sia concentrato su contenuti e idee orientati al bene comune, attraverso un linguaggio rispettoso e non ostile, evitando che la rete continui ad essere un campo di battaglia dove tutto è permesso, senza esclusione di colpi. Ma educando, piuttosto, le community di riferimento ad un comportamento di responsabilità e lealtà. Un’applicazione pragmatica sui toni e sullo stile da adottare durante i confronti e i dibattiti con gli avversari politici.

L’appello, è un invito ai politici della bat, ai candidati di ogni arte e parte ed a tutti i loro supporter a sottoscrivere, almeno idealmente, i dieci principi (comandamenti?) del Manifesto della Comunicazione non Ostile e a dire: Io#cambiostile. Ed eccoli,  riassunti in estrema sintesi, questi comandamenti.

1)Virtuale è reale

So che la comunicazione è parte integrante della mia azione politica, orientata al bene comune. Dunque mi assumo sempre la responsabilità di ciò che comunico, sia online sia offline. Non considero o uso la rete come zona franca in cui tutto è permesso.

La mia comunicazione mi definisce. Faccio sempre in modo che ciò che comunico e ciò che viene comunicato per mio conto sia rispettabile, così come io sono rispettabile in quanto persona che agisce politicamente.

Sono intellettualmente onesto. Definisco al meglio le mie idee e le mie intenzioni. Non approfitto dei media e della loro immediatezza per diffondere messaggi attraenti ma offensivi o infondati. Rispetto l’intelligenza di chi ho di fronte anche virtualmente.

Prendo in considerazione gli argomenti dei miei interlocutori anche se non li condivido. Non li interrompo. Non deformo le loro parole per controbattere meglio. Preferisco il dialogo e il serrato confronto delle idee al monologo.

Credo nella forza delle mie idee e nel potere delle mie parole. Al mio interlocutore,  offro i miei argomenti e la mia passione per dialogare e per convincere, mai per offendere o per annientare.

6)Le parole hanno conseguenze

Credo che il dibattito pubblico, anche se aspro, debba essere un momento di crescita per tutti. Come persona, sono consapevole che tutto ciò che dico lascia un segno in molti. Prima di fare un’affermazione, penso alle conseguenze.

7) Condividere è una responsabilità

Quanto condivido in rete si riflette sulla mia credibilità personale. Non produco, diffondo o promuovo notizie, informazioni e dati che so essere falsi, manipolati o fuorvianti. Educo alla responsabilità le community con cui interagisco.

8) Le idee si possono discutere. Le persone si devono rispettare

Mi batto per le mie idee e contrasto quelle che ritengo sbagliate, ma lo faccio portando sempre il confronto sul piano dei contenuti. Rispetto il mio interlocutore e la sua sfera personale, non lo derido, non gli attribuisco affermazioni che non ha mai fatto.

9) Gli insulti non sono argomenti

Machiavelli scriveva che gli uomini offendono o per paura o per odio. Sono consapevole che gli insulti sono umilianti sia per chi li riceve, sia per chi li fa: per questo non insulto e non rispondo agli insulti, e mi impegno a migliorare il mio Paese cominciando a migliorare il livello del dibattito pubblico.

10) Anche il silenzio comunica

Non parlo solo per occupare spazio o sottrarre spazio ai miei avversari. Quando parlo, faccio discorsi concreti, che hanno un peso e un significato. Quando taccio, anche il mio silenzio ha un peso e un significato.

Questo decalogo, egregio  Direttore, potrà  forse portare, offerto alle coscienze libere, un piccolo e modesto contributo alla “vicenda” della Rete. Che deve essere vissuta di certo come una straordinaria opportunità di “villaggio globale” ma non può e non deve ridursi a misera palestra per esprimere bisogni ed istinti primari, volgari, rozzi, aggressivi.

Viviamo l’epoca del post ideologico, della post politica, della post verità. Ovvero (cambiando l’ordine degli addendi la somma non cambia) ideologia, politica e verità ridotte a “post”. Riflettiamo su questi temi, tutti insieme, in quel poco tempo che ci resta (si chiamava silenzio elettorale, ma esiste ancora?) prima del voto di domenica e lunedì.

Franco di Chio presidente Circolo della Stampa Bat

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

Coronavirus – Curva sempre più in salita: 791 casi su 5.591 tamponi

Oggi, venerdì 30 ottobre, in Puglia, sono stati registrati 7 decessi: 6 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Bari. 127 nuovi contagi nella Bat
- Pubblicità -

Si teme un ritorno al lockdown? Genitori e figli di nuovo preda di ansia, paura, rabbia

Gli psicologi Di Gioia e Sannino comprendono il timore di genitori, bambini e adolescenti in questo momento di ansia e paura

Margherita – Aumentano i contagi: ora gli attualmente positivi sono 14

"Sono stati riscontrati altri sei nuovi casi di positività nel territorio cittadino. Degli undici casi precedentemente rilevati, tre risultano negativizzati"

Costituita la sezione di Fareambiente Mare della provincia Bat

La sezione di Fareambiente Mare, con l’adesione del Centro subacqueo Andria, viene istituita nell’ambito delle attività programmate del Laboratorio Verde Fareambiente di Andria - Odv
- Pubblicità -

Leggi anche

Coronavirus – Curva sempre più in salita: 791 casi su 5.591 tamponi

Oggi, venerdì 30 ottobre, in Puglia, sono stati registrati 7 decessi: 6 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Bari. 127 nuovi contagi nella Bat

Trani – Covid, il sindaco chiude diverse zone della città

In vigore da oggi dalle ore 22 alle 5

Margherita – Aumentano i contagi: ora gli attualmente positivi sono 14

"Sono stati riscontrati altri sei nuovi casi di positività nel territorio cittadino. Degli undici casi precedentemente rilevati, tre risultano negativizzati"

Costituita la sezione di Fareambiente Mare della provincia Bat

La sezione di Fareambiente Mare, con l’adesione del Centro subacqueo Andria, viene istituita nell’ambito delle attività programmate del Laboratorio Verde Fareambiente di Andria - Odv

Bisceglie – Minaccia i poliziotti durante un controllo: denunciato 34enne andriese

E' accaduto nella stazione di Bisceglie: l'uomo, residente ad Andria, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui