- Pubblicità -
sabato, 27 Febbraio 2021
Home Politica Tributi Consorzi Bonifica, Losito (Cambiamo): "Imposte inopportune e gravose per servizi dubbi...

Tributi Consorzi Bonifica, Losito (Cambiamo): “Imposte inopportune e gravose per servizi dubbi e carenti”

Ad intervenire sull’argomento è Francesco Losito, coordinatore regionale del Movimento "Cambiamo/Puglia", che punta il dito sull'ultima decisione attuata dai Consorzi

Giorni difficili per numerosissimi cittadini pugliesi che stanno ricevendo presso i propri domicili avvisi di pagamento inviati dai Consorzi di bonifica, enti pubblici che coordinano  (o almeno dovrebbero coordinare…) interventi e opere atte a bonificare il territorio di competenza.

Ad intervenire sull’argomento è Francesco Losito, coordinatore regionale del Movimento “Cambiamo/Puglia”, che punta il dito sulla decisione attuata dai Consorzi, rei di scegliere un momento così poco opportuno per gravare ulteriormente sulle tasche degli agricoltori pugliesi.

“Un periodo desolante e poco proficuo per imprenditori e contadini pugliesi che, in queste ore, si stanno vedendo recapitare a casa avvisi di pagamento provenienti dai Consorzi di bonifica, nel frangente meno indicato, in cui l’intero tessuto agroalimentare è messo a forte rischio dalla crisi economica legata al Covid”.

 “E’ sotto gli occhi di tutti – continua Losito – il report dell’ultimo anno riguardante la produzione di olio in Puglia. Si è registrato un calo del 70% circa rispetto all’ anno precedente, cifra che rende una fotografia assai chiara e reale della situazione. Invece di emettere ruoli di accertamento in maniera ingenerosa, io mi preoccuperei più per la tenuta economica di molte imprese”.

Losito sposta poi l’attenzione sui servizi erogati dagli stessi Consorzi di Bonifica: “Per di più, i tributi che questi Enti stanno richiedendo agli utenti, sono relativi all’erogazione di servizi dubbi, da cui gli agricoltori non hanno tratto beneficio alcuno. Spesso, in alcuni territori, si registra al contrario una totale mancanza di interventi ordinari e straordinari”.

“Alberi caduti nei canali di scolo, tombini ostruiti nelle aziende agricole, campagne allagate alle prime piogge, reti irrigue compromesse. E’ giusto chiedere denaro per un servizio così poco efficiente? L’emissione di queste cartelle è un danno economico davvero troppo avvilente per tutto il comparto agricolo pugliese”.

“Occorre stabilire una sinergia – conclude il coordinatore di Cambiamo/Puglia – tra i Consorzi di bonifica e la Regione Puglia, nell’ottica di riscrivere nuovi piani industriali finalizzati ad una effettiva manutenzione delle aree pubbliche e all’esercizio di un più puntuale servizio all’agricoltura, in vista anche dell’imminente schiusura delle uova dell’insetto vettore del batterio Xylella, comparso da poco anche nelle campagne di Canosa.

Auspico pertanto un ruolo più incisivo ed equo da parte dei Consorzi ed una partecipazione più attenta e mirata per la bonifica del territorio. Basta con la politica degli interventi sporadici, discontinui ed emergenziali messi in atto negli ultimi anni. E’ il caso di dire: CAMBIAMO registro!“.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

Bollettino epidemiologico: nella BAT 75 positivi, 1.104 in Puglia

Effettuati 8.179 test per l'infezione da Covid-19
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Leggi anche

Bollettino epidemiologico: nella BAT 75 positivi, 1.104 in Puglia

Effettuati 8.179 test per l'infezione da Covid-19

Puglia – Emiliano: “Se vogliamo la scuola aperta in presenza, dobbiamo vaccinarla”

"Nel giro di 20 giorni al massimo, se ci impegniamo, noi potremmo vaccinare tutto il personale della scuola ed evitare le eventuali accuse delle procure sull’inosservanza delle misure di sicurezza sul lavoro"

Bisceglie – Santa Margherita e i suoi angoli nascosti: primo appuntamento domenica prossima

L’Associazione 21 organizza due incontri con Gianfranco Todisco e Margherita Pasquale per far conoscere la chiesa medievale biscegliese

Trani – Il Sindaco sceglie la linea dura: stazionamento e consumo di bevande vietati nel fine settimana

Bottaro ha firmato un’ordinanza con cui dispone il divieto di stazionamento e di consumo di bevande dalle ore 18 alle ore 22 nelle giornate di venerdì, prefestivi e festivi nelle vie della movida

Vaccino per i commercialisti, Miani: “Noi in prima linea come altre categorie professionali”

Prevedere l’inserimento prioritario dei Commercialisti per le prenotazioni vaccinali. E’ la richiesta del presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui