- Pubblicità -
venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Politica Andria - Sanità, Vurchio: "Il cdx continua a strumentalizzare l'incontro con l'Asl...

Andria – Sanità, Vurchio: “Il cdx continua a strumentalizzare l’incontro con l’Asl Bat”

"L’assenza di memoria rispetto a precise responsabilità, a loro attribuibili politicamente, e che la storia consegna alla memoria di tutti, è uno stile tipico di chi assume atteggiamenti deresponsabilizzati su ogni problematica"

“Doveva essere ed è stato un tavolo politico-istituzionale tra i capigruppo e la Asl Bat, nella persona del Direttore generale l’avv. Alessandro Delle Donne, per discutere sia sullo stato di salute della nostra comunità, a causa covid-19, che del nuovo ospedale, con una dettagliata ricognizione, ad oggi, dello stato dell’arte”.

La replica del Presidente del Consiglio del Comune di Andria, avv. Giovanni Vurchio, diretta alla minoranza del centrodestra andriese.   

“Mi accorgo, mio malgrado, che i consiglieri comunali del centro-destra, ai quali non chiedo di ammutolirsi su questioni di natura sociale, continuano a strumentalizzare politicamente tale incontro, fortemente voluto dai capigruppo ed accolto con favore dalla Presidenza del Consiglio.  
Ricordo a me stesso che, tale incontro aveva un ordine del giorno già predefinito. Per tale ragione, sento il dovere d’intervenire al fine di fare chiarezza. 

Innanzitutto, come Presidente del Consiglio Comunale, ringrazio vivamente il Direttore Generale per aver risposto immediatamente all’invito e per esser stato, durante l’incontro, abbastanza esaustivo nei confronti di tutti i presenti. A questi interventi sulla stampa, da parte degli stessi esponenti della minoranza, rispondo ricordando che se si considera, ora, la non adeguatezza degli spazi strutturali e della logistica degli ambienti che ospitano il nostro poliambulatorio, mi chiedo immediatamente per quale motivo il centro-destra della Città di Andria ha taciuto su tali questioni nel quasi decennio in cui ha governato la nostra comunità. 

Evidentemente, l’assenza di memoria rispetto a precise responsabilità, a loro attribuibili politicamente, e che la storia consegna alla memoria di tutti, è uno stile tipico di chi assume atteggiamenti deresponsabilizzati su ogni problematica, ivi compresa la condizione di pre-dissesto a cui stiamo cercando, insieme e con fatica, di porre rimedio.

La non presenza dei lavori di adeguamento dei poliambulatori, nelle delibere di programmazione dei lavori strutturali che la ASL ha stabilito con atti deliberativi, non delegittima assolutamente l’azione di adeguamento prospettata dal Direttore Generale nell’incontro avvenuto con i capigruppo. I lavori di adeguamento possono essere finanziati sia attingendo a fondi propri che a fondi derivanti dall’edilizia sanitaria, oltre che eventualmente dai fondi FESR 2021.

Piuttosto, invito i consiglieri comunali di centro-destra a contestualizzare tutto nel momento storico che stiamo vivendo. La direzione generale della ASL BAT è riuscita a dare risposte pronte all’emergenza pandemica del nostro territorio ospitando l’intervento di insediamento dell’Ospedale Militare della Brigata SAN MARCO, attivando un nuovo spazio, coordinandosi con la protezione civile per incrementare i posti letto di terapia intensiva. Inoltre, la funzionalità degli Ospedali Covid di Bisceglie e Barletta è servita, e serve, ancora per dare una risposta al bisogno di salute dei pazienti affetti da infezione COVID in fase sub acuta e acuta.

Alla direzione Generale della ASL BAT va inoltre riconosciuto il merito di aver accelerato sul progetto del nuovo Ospedale di Andria che oggi ha un cronoprogramma dei lavori e finanziamenti ben definiti, oltre ad aver ammodernato il parco delle grandi macchine radiologiche e delle apparecchiature robotiche utilizzate presso il polo chirurgico dell’Ospedale di Andria.

In tutti quei progetti, sinteticamente rappresentati, l’area tecnica della ASL BAT ha lavorato alacremente e senza risparmio di risorse umane ed economiche.

Tale atteggiamento sarà adottato anche nell’adeguamento dei poliambulatori che, evidentemente, in questa fase di emergenza pandemica possono avere una classe di priorità inferiore rispetto ai citati interventi emergenziali.

Questo è il tempo in cui la collaborazione tra tutti risulta fondamentale. Verrà il tempo in cui si riprenderà la dialettica destra verso sinistra in modo che il nostro impegno non rimanga l’ennesima illusione che la città subisce, ma rappresenti invece l’inizio di un autentico cambiamento di rotta

Resta sacrosanto l’obiettivo di tutti, ovvero di garantire l’accessibilità ai servizi sanitari di qualità, attraverso la promozione e lo sviluppo di quelle eccellenze e quelle professionalità già esistenti ad Andria affinché possano essere un punto di riferimento a livello regionale e nazionale. Ora è il tempo di lavorare insieme da Italiani, da Pugliesi e in modo particolare da Andriesi” – ha concluso Vurchio.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

Bollettino epidemiologico: nella BAT 75 positivi, 1.104 in Puglia

Effettuati 8.179 test per l'infezione da Covid-19
- Pubblicità -

Promozione turistica, 1 milione e mezzo al comune di Margherita di Savoia

Ad annunciarlo è il consigliere regionale e presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo: "Gli interventi previsti consisteranno principalmente nel rifacimento del manto stradale e nella realizzazione di rotatorie"

Ristori per ristoranti, Montaruli: “Errore aver trasferito 20 milioni alle due Camere di Commercio”

Il presidente di UniPuglia: "Quei soldi sarebbero dovuti arrivare direttamente sui conti correnti dei ristoratori"

LILT compie 99 anni, Schittulli: “I tumori non vanno in quarantena”

"Compie 99 anni oggi 25 febbraio (n.d.r.) ma non li dimostra affatto: la LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori,...
- Pubblicità -

Leggi anche

Bollettino epidemiologico: nella BAT 75 positivi, 1.104 in Puglia

Effettuati 8.179 test per l'infezione da Covid-19

Puglia – Emiliano: “Se vogliamo la scuola aperta in presenza, dobbiamo vaccinarla”

"Nel giro di 20 giorni al massimo, se ci impegniamo, noi potremmo vaccinare tutto il personale della scuola ed evitare le eventuali accuse delle procure sull’inosservanza delle misure di sicurezza sul lavoro"

Bisceglie – Santa Margherita e i suoi angoli nascosti: primo appuntamento domenica prossima

L’Associazione 21 organizza due incontri con Gianfranco Todisco e Margherita Pasquale per far conoscere la chiesa medievale biscegliese

Trani – Il Sindaco sceglie la linea dura: stazionamento e consumo di bevande vietati nel fine settimana

Bottaro ha firmato un’ordinanza con cui dispone il divieto di stazionamento e di consumo di bevande dalle ore 18 alle ore 22 nelle giornate di venerdì, prefestivi e festivi nelle vie della movida

Vaccino per i commercialisti, Miani: “Noi in prima linea come altre categorie professionali”

Prevedere l’inserimento prioritario dei Commercialisti per le prenotazioni vaccinali. E’ la richiesta del presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui