- Pubblicità -
venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Politica Scuola, Movimento Pugliese: "Intempestiva e penalizzante per le famiglie l'ultima ordinanza sulla...

Scuola, Movimento Pugliese: “Intempestiva e penalizzante per le famiglie l’ultima ordinanza sulla DaD”

Così i consiglieri comunali di Andria, Marmo, Del Giudice e Fisfola sull'Ordinanza n° 56 del Presidente della Regione

“Ci spiace, purtroppo, constatare la perfetta simmetria tra le ordinanze di Emiliano sulla scuola e gli sciagurati provvedimenti sugli impianti sciistici del duo Conte-Speranza. L’ultima ordinanza, poi, è un esempio lapalissiano di come il Presidente della Regione metta migliaia di famiglie pugliesi difronte al famigerato fatto compiuto, disponendo la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino a venerdì 5 marzo, che è come a dire fino a lunedì 8 marzo”.

Così i consiglieri comunali di Andria, Marmo, Del Giudice e Fisfola sull’Ordinanza n° 56 del Presidente della Regione.

Il provvedimento è assolutamente intempestivo perché emanato due giorni prima della sua effettiva esecutività, con una domenica di mezzo, che non consente alle famiglie alcuna possibilità di organizzare una pur minima conciliazione vita/lavoro.

L’intera vicenda, però, diventa davvero beffarda se si considera che nell’ordinanza si fa riferimento al Tavolo Scuola, condotto dall’Assessore regionale all’Istruzione, a cui sono state invitate anche le Associazioni genitoriali che, in quella sede, avrebbero evidenziato l’estrema difficoltà, specie per le mamme lavoratrici, di dover conciliare lavoro/famiglia e di procurarsi rapidamente un’adeguata connessione internet per l’attività didattica di tutti i componenti del nucleo familiare. Guarda caso, quella stessa rete internet che nei plessi scolastici risulta ancora inadeguata a supportare le benché minime attività didattiche a distanza”.

“Inoltre, nell’ordinanza un lato si procede all’attivazione della DAD per il 100% degli alunni, e dall’altro si riconosce ai dirigenti la possibilità di consentire la presenza massima del 50% per ciascuna classe, qualora ricorressero non meglio identificate <ragioni non diversamente affrontabili>. Quindi, secondo l’ordinanza di Emiliano, il dirigente annulla la DID, per poi avere la facoltà di riattivare quella stessa DID…anche in questo caso la toppa è peggio del buco”.

“È vero, la situazione sanitaria della Regione sembra essere peggiorata – e anche di questo dovremmo averne conto da parte delle strutture regionali – ma allora perché non si è predisposto al momento giusto un opportuno programma a sostegno delle famiglie per affrontare il momento critico?

E’ dalla scorsa estate che doveva essere messa in campo una riorganizzazione del sistema scolastico, trasportistico e sanitario da parte della Regione. E invece c’è stato solo tanto tempo perso. Se vi è la giusta necessità di proteggere il personale docente e non docente, nelle more della vaccinazione della categoria, perché interrompere bruscamente le attività didattiche, trascurando le conseguenze e i disagi di chi fornisce e di chi usufruisce di un servizio primario come quello scolastico?” – concludono i consiglieri comunali andriesi.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

Bollettino epidemiologico: nella BAT 75 positivi, 1.104 in Puglia

Effettuati 8.179 test per l'infezione da Covid-19
- Pubblicità -

Nomina sottosegretari, le congratulazioni del sen. Damiani (FI) per Messina (PD) e Sisto (FI)

Nota del senatore Dario Damiani (FI) sulla nomina in qualità di sottosegretario della senatrice Messina (PD) “Congratulazioni alla collega senatrice del Partito Democratico Assuntela Messina,...

LILT compie 99 anni, Schittulli: “I tumori non vanno in quarantena”

"Compie 99 anni oggi 25 febbraio (n.d.r.) ma non li dimostra affatto: la LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori,...

Comune di Andria, tutti negativi gli esiti dei tamponi molecolari

Si tratta dei 18 tra consiglieri comunali e dipendenti per i quali i tamponi rapidi avevano dato, in precedenza, esito “blandamente positivo”
- Pubblicità -

Leggi anche

Bollettino epidemiologico: nella BAT 75 positivi, 1.104 in Puglia

Effettuati 8.179 test per l'infezione da Covid-19

Puglia – Emiliano: “Se vogliamo la scuola aperta in presenza, dobbiamo vaccinarla”

"Nel giro di 20 giorni al massimo, se ci impegniamo, noi potremmo vaccinare tutto il personale della scuola ed evitare le eventuali accuse delle procure sull’inosservanza delle misure di sicurezza sul lavoro"

Bisceglie – Santa Margherita e i suoi angoli nascosti: primo appuntamento domenica prossima

L’Associazione 21 organizza due incontri con Gianfranco Todisco e Margherita Pasquale per far conoscere la chiesa medievale biscegliese

Trani – Il Sindaco sceglie la linea dura: stazionamento e consumo di bevande vietati nel fine settimana

Bottaro ha firmato un’ordinanza con cui dispone il divieto di stazionamento e di consumo di bevande dalle ore 18 alle ore 22 nelle giornate di venerdì, prefestivi e festivi nelle vie della movida

Vaccino per i commercialisti, Miani: “Noi in prima linea come altre categorie professionali”

Prevedere l’inserimento prioritario dei Commercialisti per le prenotazioni vaccinali. E’ la richiesta del presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui