- Pubblicità -spot_img
venerdì, 23 Aprile 2021
HomeBarlettaBarletta - Incidente sulla bici elettrica ma i soccorsi non arrivano: ...

Barletta – Incidente sulla bici elettrica ma i soccorsi non arrivano: la denuncia sui social

Dopo il tragico incidente del luglio scorso che causò la morte di tre giovanissimi, le bici elettrice potevano mietere, nel tardo pomeriggio di ieri, un’altra vittima su viale Marconi – nei pressi dell’ orto botanico –  laddove  è ubicato il distaccamento provinciale della Protezione civile della Regione Puglia nonché la sede amministrativa del comando provinciale dei Vigili del fuoco della BAT (inaugurati il 18 luglio 2020).

E’ ormai noto che dopo il disastro ferroviario del 2016, su quel viale è stato attivato il capolinea degli autobus della Ferrovia Bari Nord ossia di Ferrotramviaria , dove nel tardo pomeriggio di ieri, intorno alle 17:45, un’autista che presta servizio per conto della stessa Ferrotramviaria, mentre svolgeva il suo lavoro, ha vissuto veri e propri momenti di panico soccorrendo un ragazzo che a quanto pare ha riportato gravi ferite a causa di un brutto incidente mentre era a bordo della sua bici elettrica.

L’ autista, a seguito dell’incidente di ieri, ha deciso di denunciare sui social il mancato intervento delle forze dell’ordine e degli operatori del 118, sollecitati ma non intervenuti poiché, secondo quanto riferito dallo stesso autista, la risposta degli operatori è stata la seguente: “Le ambulanze sono tutte occupate e al momento non possiamo intervenire.”  

Riportiamo di seguito quanto descritto dal medesimo autista (il Signor Tommy Spadaro) mediante un post pubblicato su alcune pagine Facebook relative alla città di Barletta.

 “Buongiorno a tutti…

Premetto che non sono di Barletta ma ci lavoro.

Ieri 1 marzo 2021  in via Marconi all’altezza della chiesa dei  Cappuccini, un ragazzo con la bici elettrica ha avuto un gravissimo incidente a causa del quale ha perso diversi denti riportando gravi e sanguinanti ferite alla testa ed al viso. Abbiamo chiamato immediatamente i soccorsi che puntualmente NON sono arrivati sostenendo di essere occupati.

112 , 113 e vigili urbani, chiamati ma non sono intervenuti…

I vigili del fuoco che del resto, hanno una sede lì vicino, sono passati dal luogo dell’incidente mostrando massima indifferenza

Dopo 20 minuti è arrivato il papà del ragazzo e lo ha portato di corsa in ospedale.

 Io ero presente al momento dell’incidente e ho prestato immediatamente soccorso mettendo a disposizione anche la cassetta del pronto soccorso che ho in dotazione nei pullman.

Chiedo innanzitutto se qualcuno sa le condizioni del ragazzo e poi spero che questo post arrivi alle autorità che ho sopra citato in modo che riescano a  provare un minimo di VERGOGNA.”

L’autista ha inoltre descritto così la dinamica dell’incidente:

Il parafango della sua bici staccandosi si è incastrato con la ruota anteriore, il ragazzo si è capovolto finendo con la faccia sull’asfalto perdendo 4 o 5 denti fratturandosi di certo la mandibola; riportava un taglio sulla testa e sotto il mento a mio avviso saturabili.

VIDEO

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui