- Pubblicità -spot_img
venerdì, 23 Aprile 2021
HomeSportCalcioBari, la cura Carrera funziona: espugnata Castellamare di Stabia 0-2

Bari, la cura Carrera funziona: espugnata Castellamare di Stabia 0-2

Tre vittorie e un pareggio il bottino nel nuovo Bari targato Carrera

E’ un Bari totalmente rivitalizzato quello che da quattro gare a questa parte va quotidianamente in scena. I biancorossi di mister Carrera appaiono convinti e ricompattati, segno di come tutto sia ancora possibile. E’ Marras il protagonista di giornata, l’autore della doppietta che ha permesso al sodalizio del presidente De Laurentiis di espugnare il campo della Juve Stabia 0-2. La squadra sembra finalmente essersi ritrovata e la maggiore solidità difensiva con una sola rete subita in quattro incontri va proprio in questa direzione. Mister Carrera orfano di Sabbione schiera i suoi con il collaudato 4-2-3-1 con Frattali fra i pali e retroguardia composta da Celiento, Minelli, Perrotta e Sarzi. A centrocampo spazio a Lollo e De Risio con Cianci unica punta supportato sulla trequarti da Marras, Antenucci e D’Ursi.

Dopo un iniziale fase di studio, a dare inizio alle ostilità ci pensa Antenucci che al 13′ va alla conclusione con la sfera che termina alta sulla traversa. I padroni di casa non demordono e al 30′ colpiscono il palo con Vallocchia che sfrutta al meglio un errore in disimpegno dei baresi. L’incontro vede le due compagini man mano scoprirsi con al 40′ il primo vero e proprio pericolo creato dai biancorossi. Cianci e D’Ursi scambiano nello stretto con quest’ultimo che una volta involatosi verso l’area avversaria, da posizione defilata calcia sul fondo. Gli ospiti insistono e al 43′ mettono la freccia: D’Ursi imbecca Marras in area che di sinistro insacca per lo 0-1.

La ripresa

Terminati i primi 45′, la ripresa si apre con un Bari ancora protagonista. Infatti, dopo neanche un minuto, i ragazzi di Carrera raddoppiano: triangolazione Antenucci- Marras con quest’ultimo che conclude al meglio l’azione con un sinistro in buca d’angolo per lo 0-2 e la sua settima rete stagionale. I campani faticano e al 52′ per poco non sono costretti a capitolare nuovamente con Cianci che colpisce la traversa. Da metà frazione in poi l’incontro si assopisce con un calo dei ritmi evidente e con gli ospiti in grado di amministrare al meglio il doppio vantaggio maturato. La rivoluzione continua, il Bari vince ancora e si porta così a quota 50 punti, a meno uno dall’Avellino secondo. L’obiettivo promozione è ben chiaro nella mente di tutti ma codesto sogno dovrà obbligatoriamente passare attraverso i play-off. Le basi ci son tutte, non porsi limiti è il minimo indispensabile.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui