- Pubblicità -spot_img
venerdì, 23 Aprile 2021
HomeAndriaAndria - La scure del sindaco sulla movida: attenzione alla nuova ordinanza...

Andria – La scure del sindaco sulla movida: attenzione alla nuova ordinanza in vigore da domani

Nuovo provvedimento della sindaca di Andria, avv. Giovanna Bruno che, a causa dell'aggravarsi della situazione epidemiologica in città, ha emanato l'ordinanza n. 91 del 5 marzo 2021

Nuovo provvedimento della sindaca di Andria, avv. Giovanna Bruno che, a causa dell’aggravarsi della situazione epidemiologica in città, ha emanato l’ordinanza n. 91 del 5 marzo 2021.
L’ordinanza sindacale entrerà in vigore dal giorno 06.03.2021 e sino al giorno 21.03.2021 e dispone:

1) il divieto di stazionamento e di accesso per le persone, dalle ore 18.00 e fino alle ore 22.00, nelle sotto indicate zone della Città:

  • Piazza Don Riccardo Zingaro;
  • Piazza Toniolo;
  • Via San Angelo dei Meli;
  • Piazza S. Agostino;
  • Largo Grotte;
  • Piazza e Salita Mater Gratiae;
  • Piazza Vittorio Emanuele II;
  • Piazza Duomo.

E’ comunque fatta salva la possibilità di attraversamento per l’accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

2) la chiusura di tutti i parchi cittadini recintati di proprietà comunale durante tutto l’arco della giornata (dalle 00,00 alle 24.00);

3) il divieto di accesso per lo stazionamento e lo stazionamento per le persone, dalle ore 18.00 e fino alle ore 22.00 nei giorni di sabato 6, 13 e 20 marzo e dalle 08.00 alle 22.00 nelle giornate di domenica 7, domenica 14 e domenica 21 marzo nelle sotto indicate vie della Città:

    1. Via Regina Margherita;

    2. Viale Crispi;

    3. Piazza Marconi;

    4. Via Cavallotti – tratto tra Via Giusti e Viale Crispi;

    5. Via Cittadella;

    6. Corso Cavour, tratto tra Via De Gasperi e Viale Crispi.

E’ comunque fatta salva la possibilità di attraversamento per l’accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

4) i distributori automatici di alimenti e bevande ( C. D. H24) resteranno aperti dalle ore 06.00 alle ore 19.00, durante tutto il periodo della presente ordinanza.

La presente ordinanza potrà essere modificata o revocata in base all’andamento dei contagi registrati in Città.

Le violazioni del decreto legge medesimo, ovvero dei decreti e delle ordinanze adottate in attuazione dello stesso, sono punite con la sanzione pecuniaria da euro 400,00 ad euro 1.000,00.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui