- Pubblicità -spot_img
venerdì, 14 Maggio 2021
HomeAttualitàBarletta - Il Faro Napoleonico torna nella piena disponibilità e gestione amministrativa...

Barletta – Il Faro Napoleonico torna nella piena disponibilità e gestione amministrativa dell’Autorità portuale

L'iter per la riconsegna del bene dalla Marina Militare, che lo deteneva dal 1954, all'Autorità portuale ha subito un'accelerazione grazie al fattivo interesse del sen. Damiani.

Il Faro Napoleonico che svetta sulla litoranea di ponente a Barletta è tornato nella piena disponibilità e gestione amministrativa dell’Autorità portuale.

Dopo 67 anni, si è svolta questa mattina dalle ore 10:30 la cerimonia di consegna formale delle chiavi del bene storico dal direttore di MARIGENIMIL Taranto, C.V. Gennaro Grilli, al presidente dell’Autorità di Sitema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, prof. Ugo Patroni Griffi, per il tramite del Comandante del Porto di Barletta, C.F. Roberto Larocca.

Presenti al passaggio di consegne, atto necessario per procedere alla riqualificazione e fruibilità pubblica del bene, anche il senatore barlettano Dario Damiani (Forza Italia), il sindaco di Barletta Cosimo Cannito e il Responsabile dell’Archivio di Stato Bari e Bat, dott. Michele Grimaldi, nonché le funzionarie della Prefettura, dott.ssa Grandolfo, e della Sovrintendenza dei Beni culturali, arch. Fabiano. 

L’iter per la riconsegna del bene dalla Marina Militare, che lo deteneva dal 1954, all’Autorità portuale ha subito un’accelerazione grazie al fattivo interesse del sen. Damiani, che a fine marzo ha consegnato personalmente tutta la documentazione relativa nelle mani del Sottosegretario di Stato alla Difesa, on. Giorgio Mulè: a distanza di meno di un mese, esito positivo per la procedura già avviata da tempo.

Il Sottosegretario Mulè, causa impegni istituzionali già assunti, non ha potuto essere presente alla cerimonia odierna ma ha inviato un messaggio, letto dal sen. Damiani nel corso della cerimonia. A fine maggio il Sottosegretario dovrebbe essere in visita nel nostro territorio e non mancherà di fare tappa anche a Barletta. 


“Ringrazio la Marina Militare per questo risultato celere. Già a gennaio 2020 avevo promosso e tenuto un incontro per definire numerose iniziative riguardanti il porto di Barletta, fra le quali ridare valore al nostro antico faro, che adesso sarà oggetto di ristrutturazione e riqualificazione e tornerà ad essere patrimonio storico fruibile per la città e il territorio. Senza dimenticare gli altri progetti importanti per il nostro porto, fra cui l’aggiudicazione della gara per l’allungamento dei moli.

Un’altra bella notizia che in questa giornata segna la tappa di un percorso per la valorizzazione dei porti del nostro territorio.

Ringrazio tutti gli enti coinvolti e l’amico sottosegretario Mulè che si è attivato velocemente. Ci attendono altre iniziative a breve termine, già concordate per esempio con la Lega navale, come una mostra sul progetto del faro, edificato fra fine ‘700 e i primi anni dell’ 800, e sulla sua evoluzione nel tempo, patrocinata dal Senato della Repubblica. Ritengo fondamentale e utile che si renda testimonianza alla città del valore delle sue origini marinare e di quanto il porto sia stato centrale per la nostra storia ma anche per il nostro futuro”, ha dichiarato il sen. Damiani.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui