- Pubblicità -spot_img
domenica, 28 Novembre 2021
HomeEconomiaCredito d'imposta - Riada Partners: "Come e quando richiederlo"

Credito d’imposta – Riada Partners: “Come e quando richiederlo”

Il credito d'imposta è un credito di natura tributaria che il titolare vanta nei confronti dell'Erario dello Stato o di un ente pubblico con potestà tributaria-impositiva

Il credito d’imposta è un credito di natura tributaria che il titolare vanta nei confronti dell’Erario dello Stato o di un ente pubblico con potestà tributaria-impositiva. Si tratta di un’agevolazione fiscale che può essere destinata a compensare debiti, a ridurre le imposte dovute, ed, in alcuni casi, a richiederne il rimborso.

La gestione delle misure afferenti i crediti d’imposta richiede essenzialmente una preliminare attività di programmazione, nel senso che per l’imprenditore è opportuno, all’inizio di ogni anno, valutare, assieme al proprio consulente, la dinamica e la natura degli investimenti che sono in procinto di essere effettuati, in modo tale da poter individuare le misure agevolative più idonee che consentiranno di abbattere i costi connessi agli investimenti. In questo modo, tali misure potranno essere impiegate con intelligenza, razionalità ed efficacia, massimizzando le agevolazioni fiscali fruibili.

Nello specifico, il credito d’imposta, consente di abbattere mensilmente gli oneri di natura tributaria e contributiva, di ridurre la pressione fiscale, e di finanziare gli investimenti effettuati, incentivando di fatto l’attività produttiva dell’imprenditore.

Il legislatore ha previsto il potenziamento di alcune misure per l’anno 2021, facciamo principalmente riferimento al Credito d’imposta beni strumentali dell’Industria 4.0, la cui aliquota massima è stata innalzata al 50% solo per l’anno in  corso, proprio per dare impulso agli investimenti in beni strumentali da parte delle imprese, e, di conseguenza, per stimolare i processi produttivi, ed incentivare la ripresa economica.

Di grande rilevanza è la possibilità di cumulare il Credito d’Imposta investimenti al Mezzogiorno con le altre misure rientranti nel piano dell’Industria 4.0, con l’opportunità di ottenere agevolazioni fino al 95%. In questo modo il Legislatore consente di ridurre al minimo il costo effettivo degli investimenti, incentivando sia progetti di ampliamento della struttura produttiva aziendale, che processi di rinnovamento tecnologico e digitale del sistema produttivo di fabbrica.

Nella prossima puntata de “Il consulente informa” effettueremo un’approfondita disamina del credito d’Imposta Investimenti al Mezzogiorno, del credito d’imposta beni strumentali dell’Industria 4.0, e del credito d’imposta Ricerca e Sviluppo, con approfondimenti tecnici su tutte le casistiche operative e sui procedimenti utili per il riconoscimento dei crediti fiscali al fine di evitare di commettere errori e per ottenere un beneficio immediato sui vostri investimenti.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui