- Pubblicità -spot_img
mercoledì, 20 Ottobre 2021
HomeAttualitàAndria e Canosa pronte a festeggiare i loro Santi Patroni: ripartono le...

Andria e Canosa pronte a festeggiare i loro Santi Patroni: ripartono le manifestazioni fieristiche

Mentre ad Andria cresce l’attesa per la grande Festa a Montegrosso per San Isidoro e la Festa Patronale a settembre, a Canosa ci sono già le autorizzazioni per l’imminente Festa del Carmine

Nel corso dell’incontro presso l’Ufficio Suap, la mattina di venerdì 2 luglio, le basi perché anche nella città di Andria, dove un gran numero di manifestazioni calendarizzate sono state soppresse anche ingiustificatamente e forzatamente, si possa ripartire con le manifestazioni fieristiche.

Cresce dunque l’attesa per la grande Festa a Montegrosso per San Isidoro e la Festa Patronale a settembre.

Eventi particolarmente attesi sui quali, nei prossimi giorni, si confronteranno tutte le sigle di rappresentanza per definire i dettagli e per la migliore organizzazione possibile.
Soddisfatto Savino Montaruli che ha dichiarato: “Sicuramente la ripartenza anche ad Andria, dopo che abbiamo sbloccato le situazioni in altri comuni, è un bel segnale ma che ora deve concretizzarsi, senza penalizzazioni per gli ambulanti aventi diritto.

Si sta valutando l’esenzione del pagamento dei diritti di segreteria che pesano molto così come abbiamo ribadito, ancora una volta, la necessità che si addivenga immediatamente alla stesura di un Regolamento chiaro e rispettato che faccia dei luoghi pubblici luoghi dignitosi e soprattutto regolamentati, a cominciare da Piazza Catuma che non può essere luogo di speculazione economica ma che deve restare alla fruizione pubblica per eventi culturali, sociali e sostenibili.

Se poi il comune concede patrocini a iosa per mangiatoie a caro prezzo, che poi non se ne lavi le mani” – ha concluso il presidente di CasAmbulanti.

Anche Canosa è pronta alla partenza. Dopo l’incontro dei giorni scorsi al comune, dove il sindaco Roberto Morra ha accolto la Delegazione degli Ambulanti guidata da Savino Montaruli, il competente Ufficio Suap, con celerità e abnegazione, ha già predisposto tutto per la ripartenza.

Autorizzazioni per l’imminente Festa del Carmine già pronte e benevolo accoglimento della richiesta di corretta applicazione del regime di esonero della tassa occupazione di suolo pubblico ed oneri accessori.

Un risultato che ha fatto registrare la nota di ringraziamento da parte degli Ambulanti specializzati in feste e fiere i quali, attraverso l’Associazione di Categoria CasAmbulanti, hanno dichiarato: “Siamo felici per questa ripartenza immediata.

Riconosciamo lo sforzo degli uffici comunali e la disponibilità del sindaco Morra il quale ha fortemente voluto ridare alla città la straordinaria occasione di tornare a rivivere con le sue manifestazioni tradizionali e storiche.

Stiamo continuando a garantire la massima collaborazione perché tutto si svolga in precauzione e siamo certi che sarà una straordinaria occasione per ridare serenità e speranza alla nostra categoria festa da un anno e mezzo. Pronti anche per la Festa Patronale di San Sabino“.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui