- Pubblicità -spot_img
martedì, 3 Agosto 2021
HomeAttualitàBarletta - Lavori al porto, importanti passi avanti per il dragaggio...

Barletta – Lavori al porto, importanti passi avanti per il dragaggio e l’allungamento dei moli foranei

I commenti del consigliere regionale (PD) Filippo Caracciolo e del senatore (FI) Dario Damiani

Il bando di gara d’appalto europea per i lavori di dragaggio del porto di Barletta è davvero ad un passo, sto seguendo con attenzione la verifica dei progetti in corso da parte di ASSET Puglia”.

Ad intervenire sul tema è il consigliere regionale e presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo.

“Dopo l’autorizzazione ambientale concessa dalla Regione Puglia a fine maggio – afferma Caracciolo – è partita la verifica dei progetti, definitivo prima ed esecutivo poi, che l’Autorità Portuale sta effettuando grazie alla convenzione con Asset Puglia”.

“Dopo l’ultima verifica datata 16 luglio – prosegue il consigliere regionale- Asset ha manifestato all’Autorità Portuale la necessità di produrre alcuni elaborati utili a modificare ed integrare il progetto per poi poter bandire la gara che porterà all’assegnazione dei lavori”.

“L’opera dal costo complessivo di 6 milioni di euro stanziati dalla Regione Puglia renderà il porto di Barletta in grado di ospitare imbarcazioni con pescaggio fino a – 8 metri elevandolo a infrastruttura vitale per l’economia cittadina, provinciale e dell’intera Puglia. Come da 7 anni a questa parte – conclude Caracciolo – continuo a seguire con la massima attenzione l’iter di realizzazione di questo intervento fondamentale per il territorio”.

Caracciolo

“In attesa del progetto esecutivo per l’allungamento dei moli foranei del porto di Barletta, opera di fondamentale importanza per la sua riqualificazione finalmente ammessa a finanziamento nel mese di marzo scorso, l’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale mette in cantiere un’altra opera inerente alla manutenzione straordinaria, per un importo di 1,8 milioni di euro.

E’ stata infatti convocata una conferenza di servizi decisoria che avrà in oggetto l’intervento di consolidamento statico e risanamento conservativo della banchina n. 3.

Al momento, da uno  studio  effettuato con indagini  geologiche, risulta una  situazione  di  avanzato  degrado  dal  punto  di  vista  strutturale, documentata anche attraverso verifiche ed ispezioni subacquee.

“Ringrazio l’Autorità di Sistema portuale, nella persona del confermato presidente prof. Ugo Patroni Griffi, per la costante attenzione alle criticità del porto di Barletta.

La convocazione di una conferenza di servizi, che procederà in via decisoria entro il termine massimo del 14 settembre prossimo, è un ulteriore chiaro segnale di seria presa in carico delle problematiche del nostro porto, che necessita di una riqualificazione efficiente a beneficio di tutto il territorio”, commenta il senatore di Forza Italia Dario Damiani, che dall’inizio della sua attività parlamentare segue in prima persona il complesso iter relativo alle opere infrastrutturali di cui necessita il porto barlettano.

Damiani
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui