- Pubblicità -spot_img
giovedì, 16 Settembre 2021
HomeAndriaAndria - Il centrodestra prova a salvare la Festa Patronale: chiesta riunione...

Andria – Il centrodestra prova a salvare la Festa Patronale: chiesta riunione con le Associazioni e il Sindaco

L'obiettivo è affrontare il tema relativo alle modalità di realizzazione della manifestazione relativa alla Festa Patronale, compatibilmente con il rispetto di tutte le regole anti Covid

Andria non ci sta. O meglio, ad una parte di essa proprio non va giù il dover rinunciare ad una tradizione ormai consolidata nel tempo e che rimane il baluardo identitario di una città.

Nell’incontro tenutosi nella giornata di martedì 7 settembre, a Palazzo Città, tra alcuni rappresentanti delle istituzioni e altri delle Associazioni di categoria, finalizzato al recupero almeno di parte dei festeggiamenti per la tradizionale ricorrenza, emerse che la quasi totalità dei festeggiamenti tradizionali in occasione della Festa Patronale di Andria sarebbero stati soppressi, come bancarelle e Luna Park, oltre alla consueta processione.

Una scelta dettata da ragioni di sicurezza sanitaria, onde evitare la crescita esponenziale dei casi Covid in città.
Le polemiche non si sono fatte attendere, infatti dopo la decisione dell’amministrazione comunale sono insorte sia le associazioni di categoria, come CasAmbulanti, sia il centrodestra cittadino.

E’ stato proprio quest’ultimo, stamane, tramite i propri Capigruppo, ad inviare un’istanza di convocazione urgente di una riunione monotematica, per venerdì 10 settembre, alle ore 10:30, alla presenza del Sindaco e aperta ai rappresentanti delle Associazioni di categoria.

L’obiettivo è affrontare il tema relativo alle modalità di realizzazione della manifestazione relativa alla Festa Patronale, compatibilmente con il rispetto di tutte le regole previste per il contenimento della diffusione del virus COVID 19.

La richiesta è stata firmata da Donatella Fracchiolla (Capogruppo FORZA ITALIA), Andrea Barchetta (Capogruppo FRATELLI D’ITALIA), Gianluca Grumo (Capogruppo LEGA), Antonio Scamarcio (Capogruppo LISTA SCAMARCIO SINDACO) e Nicola Civita (Consigliere LISTA SCAMARCIO SINDACO).

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui