- Pubblicità -spot_img
domenica, 28 Novembre 2021
HomeAttualitàManifestazioni "No Green Pass" solidarietà alla Cgil da "Italia Viva" e Caracciolo

Manifestazioni “No Green Pass” solidarietà alla Cgil da “Italia Viva” e Caracciolo

La nota di "Italia Viva Bat" e del presidente del gruppo PD in Consiglio Regionale Filippo Caracciolo

ITALIAVIVA BAT

“Quanto avvenuto ieri a Roma con l’attacco alla sede nazionale della Cgil da parte di facinorosi manifestanti No Green Pass è inaccettabile, un episodio che rimanda alle pagine più buie della storia del nostro Paese.

Per questo esprimiamo la nostra piena solidarietà e vicinanza alla Cgil, e in particolare ai rappresentanti e iscritti della provincia Barletta-Andria-Trani”.


“Nel momento in cui il Paese sta risollevandosi, con grande impegno e saldezza democratica, dalla più grande crisi socio-sanitaria dei tempi moderni, taluni strumentalizzano la pandemia per creare un indegno clima di odio e di intolleranza. Con la massima fermezza, diciamo BASTA, nel nostro Paese non c’è spazio per la violenza squadrista”.

CARACCIOLO

Tutta la solidarietà del Gruppo del Partito Democratico della Regione Puglia al sindacato della CGIL, al personale sanitario e alle forze dell’ordine che ieri a Roma hanno subito l’attacco di un gruppo di facinorosi inneggianti all’estrema destra e al fascismo che, trincerandosi dietro ideali di libertà, hanno dato sfogo alle più bieche dimostrazioni di intolleranza e di violenza.

“Sono d’accordo con il segretario Enrico Letta che ha chiesto lo scioglimento di Forza Nuova, di Casapound e aggiungo anche di tutte quelle organizzazioni inneggianti al fascismo, proibito dalla nostra Costituzione.” – ha dichiarato Filippo Caracciolo, presidente del gruppo PD in Consiglio Regionale –

Non è ammissibile pensare che cittadini nello svolgimento delle loro funzioni vengano così vigliaccamente attaccati, non è possibile concepire tanta violenza ingiustificata e trincerata dietro ideali inesistenti. Potersi vaccinare è un diritto per il quale tutti noi ci siamo lungamente battuti e, come dice il Presidente Michele Emiliano, noi spingiamo le persone a vaccinarsi per il bene comune, perché tutti possano sentirsi protetti, per sconfiggere quanto prima un virus che ha piegato il nostro Paese dal punto di vista della salute e dell’economia.

Per risalire, per tornare alla normalità, dobbiamo tutti impegnarci in prima persona, continuando a spiegare quanto utile sia vaccinarsi e condannando la violenza e la cattiva informazione. Noi non giustificheremo mai atti inqualificabili come quelli avvenuti ieri, e ci aspettiamo che ci siano delle conseguenze per chi ha fomentato questo scempio, che va contro la democrazia e la libertà.”

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui