- Pubblicità -spot_img
domenica, 28 Novembre 2021
HomePoliticaNatale ad Andria, Civita (Scamarcio Sindaco): "Siamo in ritardo. Serve un cartellone...

Natale ad Andria, Civita (Scamarcio Sindaco): “Siamo in ritardo. Serve un cartellone degli eventi”

Con l'approssimarsi delle feste natalizie sono in tanti a chiedersi cosa stia organizzando il Comune di Andria

Con l’approssimarsi delle feste natalizie sono in tanti a chiedersi cosa stia organizzando il Comune di Andria. Sull’argomento sollecitato anche da diverse associazioni cittadine, è intervenuto il consigliere comunale Nicola Civita (Lista civica Scamarcio Sindaco).

“Bari e altri comuni viciniori hanno già presentato alla stampa e alla cittadinanza gli eventi legati al Natale, ma la nostra amministrazione al momento non ha ancora diffuso il programma delle iniziative”, dichiara il giovane consigliere.

“Molti esercenti, associazioni, commercianti, Comitati di Quartiere o giovani artisti andriesi vorrebbero conoscere i propositi in merito dell’amministrazione, per poter eventualmente contribuire in vario modo alla miglior riuscita delle stesse, offrendo anche il loro supporto materiale e logistico.

Pertanto servirebbe una manifestazione di interesse finalizzata a coinvolgere tutti, per dare loro la possibilità di esprimersi e contribuire alla crescita culturale della nostra città. Certamente per questa iniziativa sarei pronto ad offrire tutto il mio supporto finalizzato alla valorizzazione non solo della nostra città, ma anche del talento di molti nostri giovani cittadini dediti all’arte”.

Le iniziative e gli eventi natalizi dovranno, inoltre, secondo il consigliere, allietare non soltanto il centro cittadino, ma anche le periferie della città per dar vita a veri e propri momenti di aggregazione alla cittadinanza.

E’ Natale anche per le periferie! Sarebbe importante avviare un percorso di condivisione dal basso al fine di accorciare le distanze tra il centro e le periferie: un modo per affermare un protagonismo nuove delle periferie e cementare un vero senso di comunità”, puntualizza Civita.

Dunque se il programma degli eventi risulta ancora avvolto da un fitto mistero, chiare sono le idee che il giovane consigliere ha in riserbo per contribuire alla realizzazione degli eventi: motore propulsore per lo sviluppo sociale ed economico della città, e occasione propizia per i giovani a restare nel proprio paese natio.

Le istituzioni locali dovrebbero mobilitarsi nei riguardi, soprattutto, di tanti esercenti che, lo scorso anno, hanno subito un ingente danno economico a causa dell’emergenza Coronavirus. L’unica strada è quella di una ripresa progressiva delle attività, a cominciare proprio da questi eventi. Rispettando ovviamente tutte le misure di distanziamento tra i cittadini sulla base delle attuali normative circa la prevenzione e la gestione del periodo Covid 19″.

Conclude il consigliere comunale Nicola Civita: “Si spera quanto prima di ricevere una adeguata ed esauriente risposta da parte delle autorità competenti. I cittadini hanno il diritto di essere trattati al pari di quelli delle altre città dove regna l’organizzazione e dove gli esercenti possono programmare con largo anticipo le loro attività. Anche gli eventi natalizi sono un richiamo turistico per la città”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui