- Pubblicità -spot_imgspot_img
lunedì, 24 Gennaio 2022
HomeBisceglieBisceglie - Dopo 15 giorni riapre il Divinae Follie: metal detector e...

Bisceglie – Dopo 15 giorni riapre il Divinae Follie: metal detector e telecamere installate all’entrata

Dopo due settimane di stop forzato, sabato scorso ha riaperto le porte il DF Theatre di Bisceglie: sono decine le telecamere installate all'entrata e dotate di un software per il riconoscimento facciale

Dopo due settimane di stop forzato, sabato scorso ha riaperto le porte il DF Theatre di Bisceglie.

I primi avventori della discoteca biscegliese, teatro di un accoltellamento avvenuto lo scorso 7 novembre ai danni di un giovane barese, hanno subito potuto notare l’enorme dispiego di telecamere installate e non è passato inosservato nemmeno il metal detector posizionato all’ingresso.

“La mission in questo momento è rendere il locale un posto ancora più sicuro e sono state messe in atto tutte le risorse per ottenere la più avanzata tecnologia.
Sono parecchie decine le telecamere installate: modernissime, mettono a fuoco anche in condizioni di bassa luminosità e sono dotate di un software per il riconoscimento facciale” – si legge sulla pagina Facebook del noto locale.

Agli ingressi ci sono invece i metal detector, che ci ricordano un po’ proprio quelli degli aeroporti. Se il dispositivo suona, il personale che è formato per l’utilizzo dei dispositivi, approfondisce il controllo con un metal detector portatile.

“Dopo due anni di chiusura (e di relative mancate entrate) questo è stato un ennesimo sforzo da parte della gestione del DF, ma quando si parla di sicurezza non si può badare a questo. Da sempre il DF ha tolleranza zero verso ogni episodio di violenza e collabora costantemente con le Forze dell’Ordine per prevenire qualsiasi atto che possa ledere alla sicurezza del suo pubblico e del suo personale, spesso impiegando anche più personale di sicurezza rispetto a quello che le capienze impongono”.

“Abbiamo a cuore ogni singolo nostro ospite – continua la nota – e ogni nostro dipendente e anziché rifugiarci nella comoda retorica abbiamo come sempre preferito agire, dimostrando con i fatti da che parte siamo e come la pensiamo.

Questo è il modo migliore per avere la fiducia del nostro pubblico che apprezza questo enorme ma dovuto sforzo e che ora può sentirsi ancora più al sicuro.
Appuntamento a sabato prossimo…”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui