- Pubblicità -spot_imgspot_img
domenica, 22 Maggio 2022
HomeAndriaAndria - Approvato il nuovo regolamento PIP, Sindaco Bruno: "Diamo fiducia agli...

Andria – Approvato il nuovo regolamento PIP, Sindaco Bruno: “Diamo fiducia agli imprenditori”

Dopo 9 ore di discussione il Consiglio Comunale ha licenziato la delibera del nuovo regolamento PIP, con 20 voti favorevoli e 5 contrari

Dopo 9 ore di discussione il Consiglio Comunale ha licenziato la delibera del nuovo regolamento PIP, con 20 voti favorevoli e 5 contrari.

“E’ un importante provvedimento – commenta il Sindaco, avv. Giovanna Bruno – voluto da questa maggioranza politica, per dare dignità e fiducia al tessuto imprenditoriale, puntando a snellire le procedure di assegnazione dei suoli. L’area PIP continua ad essere fortemente attenzionata da questa Amministrazione, che lì ha previsto l’allocazione della nuova Caserma dei Carabinieri, del nuovo Comando della Guardia di Finanza e del mercato ortofrutticolo. L’obiettivo è quello di dare alla nostra Comunità lo slancio necessario ad interpretare le reali esigenze del tempo storico ed economico che attraversiamo. Bene così, andiamo avanti”.

“Il Regolamento approvato questa notte alle 3.12, con i voti favorevoli della maggioranza compatta, si pone l’obiettivo – commenta a sua volta l’arch. Anna Maria Curcuruto, assessore all’Urbanistica – attraverso una accurata ricognizione dello stato di attuazione dei suoli assegnati e delle attività insediate negli ultimi 15 anni, di rimettere a disposizione numerosi lotti ancora inattuati, per costituire un polo attrezzato per il rilancio dell’intero territorio. La sua impostazione nasce sulla base della normativa vigente, ma con profonde radici nella conoscenza del territorio e delle sue esigenze, viste anche in prospettiva, rappresentate attraverso tutte le componenti della maggioranza, esigenze che hanno richiesto una integrale revisione del regolamento precedente, approvato due anni fa durante la gestione commissariale.

La flessibilità e la snellezza sono le sue prerogative, per andare incontro alle aspettative ed alle esigenze mutevoli degli operatori, rispetto ad un mercato sempre più dinamico e imprevedibile. La “squadra” – dichiara ancora l’ass. Curcuruto – ha lavorato all’interno in perfetta sinergia con gli uffici, sotto la direzione dell’Arch. Casieri, responsabile sia dell’Urbanistica che del SUAP, in collaborazione con gli Assessori coinvolti a vario titolo, con un costante e incisivo contributo della maggioranza, con l’efficace conclusione del Presidente del Consiglio e la qualificata e costante supervisione del nostro Sindaco Giovanna Bruno. Grazie a tutti”.

La zona PIP – descrive l’ass. Curcuruto – gode di una posizione assolutamente privilegiata per la sua accessibilità alle grandi infrastrutture del territorio, essendo adiacente all’Autostrada A 14, immediatamente accessibile a Via Barletta, che conduce direttamente al Porto a 10 km, che fa parte a sua volta dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale, ed è a soli 50 km dall’Aeroporto di Bari. L’accessibilità è il primo requisito che qualifica un’area destinata ad attività produttive. Malgrado ciò il Piano, in un’area ormai completamente urbanizzata, con forte vocazione territoriale nel campo agroalimentare e per l’innovazione tecnologica, in un momento storico di opportunità di finanziamenti pubblici anche in questi settori, occasioni di lavoro e agevolazioni fiscali, stenta a decollare e presenta ancora molte aree inattuate.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui