- Pubblicità -spot_imgspot_img
sabato, 21 Maggio 2022
HomeTrani1^ edizione Campiello Junior: nella Giuria tecnica anche Trani ed il 3°...

1^ edizione Campiello Junior: nella Giuria tecnica anche Trani ed il 3° circolo “D’Annunzio”

Tra i 160 giurati anche alcune alunne tranesi del 3° Circolo “G. D’Annunzio” che, anziché veder valutati i propri elaborati, come solitamente accade in classe, per una volta hanno espresso un personale giudizio, dopo aver letto in anteprima i tre libri finalisti

Venerdì 6 maggio 2022, presso il Campus di H-Farm a Roncade si è tenuta la finale della 1ª edizione del Campiello Junior per opere di narrativa e poesia per ragazzi. La finale, trasmessa in streaming sul canale Youtube del Campiello, ha visto Antonella Sbuelz con “Questa notte non torno” (Feltrinelli) avere la meglio su Chiara Carminati, “Un pinguino a Trieste” (Bompiani) e Guido Quarzo-Anna Vivarelli, “La scatola dei sogni” (Editoriale Scienza).

Tra i 160 giurati anche alcune alunne tranesi del 3° Circolo “G. D’Annunzio” che, anziché veder valutati i propri elaborati, come solitamente accade in classe, per una volta hanno espresso un personale giudizio, dopo aver letto in anteprima i tre libri finalisti.

Prestigioso Presidente della Giuria l’autore Roberto Piumini e non sono mancati autorevoli interventi di docenti universitari che hanno sottolineato anche il potere consolatorio della lettura, anche nei momenti più difficili.

La letteratura per l’infanzia, in particolare, sta vivendo in Italia, da diversi anni, un periodo davvero felice e sono proprio queste le ragioni principali che aiutano a capire l’importanza di un lavoro come quello rappresentato dai comitati tecnici e dalle giurie dei lettori nel contesto di premi letterari come il freschissimo Campiello Junior.

Un percorso che si è articolato per fasi durante tutto l’anno scolastico e che ha anche previsto momenti di incontro con gli autori fino a decretare la scelta della Giuria, con grande soddisfazione ed orgoglio della Preside del 3° Circolo “G. D’Annunzio”, Prof.ssa Angela Tannoia che ha tenuto a sottolineare il valore formativo di un’esperienza del genere.

Il messaggio veicolato durante tutta la proclamazione del libro vincitore? Che gli adulti prendano esempio dalla serietà giocosa dei bambini, quando sono presi dalla letteratura di qualità, e leggano con più attenzione anche i testi per ragazzi.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui