- Pubblicità -spot_imgspot_img
lunedì, 26 Settembre 2022
HomeAndriaAndria - Festa Patronale in archivio: ecco quanto è costata ai cittadini....

Andria – Festa Patronale in archivio: ecco quanto è costata ai cittadini. 31mila euro solo per il concerto

Il dettaglio di tutti i costi che l'amministrazione comunale ha sostenuto per organizzare la Festa in onore dei Santi Patroni. Montaruli: "Festa realizzata anche grazie al canone versato dagli ambulanti"

Si è conclusa la Festa Patronale di San Riccardo e della Madonna dei Miracoli. Una Festa molto attesa dagli andriesi che, dopo due anni, si sono riversati in massa nelle vie del centro ma anche nelle aree destinate al Luna Park. Una Festa sofferta ma anche molto partecipata.

A fare un’analisi della situazione è il Sindacalista andriese Savino Montaruli di CasAmbulanti Fieristi che dichiara: “Grazie alle entrate che il comune ha ricavato dal pagamento del canone unico da parte degli ambulanti che hanno partecipato alla Festa, il comune di Andria, che lamenta continuamente l’assenza di un solo euro nelle proprie casse, ha potuto realizzare la tradizionale Festa di San Riccardo.

In verità di “tradizione” non se ne è vista tantissima, a cominciare dalle scarne e banali luminarie. Voglio ricordare, e sarebbe da stolti ignorarlo, che i quasi cento ambulanti che hanno occupato i posteggi in occasione della Festa Patronale di quest’anno, sia in corso Cavour che nella zona Food dell’area Luna Park, hanno versato al comune, in totale e complessivamente, quasi trentamila euro cash.

Una risorsa economica che ha consentito, evidentemente, di far fronte a molti dei costi della Festa 2022 che, in sintesi, sono stati questi: euro 1.346,57 per il pagamento della Siae; euro 1.342,00 a favore del Consorzio Pubblico Teatro Pubblico Pugliese per il pagamento degli oneri Siae per la realizzazione di un concerto musicale ad opera della Band “Lo Stato Sociale” per la sera del 18 settembre venuto a costare euro 26.000,00 oltre IVA al 22%, per un totale compreso iva di euro 31.720,00; euro 5.734,00 per le “Fontane Danzanti” la sera 19 settembre in piazza Catuma; euro 5.978,00 alla Click Global Service Srl per la fornitura dei necessari servizi tecnici (palco, sedie, service audio/luci); euro 2.196,00 in favore del Referente delle Band “London Dry Trio” e “ Still Drop”, quale contributo a sostegno delle spese per l’esibizione musicale dei Gruppi “London Dry Trio” e “ Still Drop” in piazza Catuma nella serata del 19 settembre.

Una somma complessiva di quasi cinquantamila euro di denaro pubblico che, complessivamente rispetto a tutta la macchina organizzativa messa in campo, potrebbe superare gli 80mila euro se non oltre. Anche quest’anno gli ambulanti erano intenzionati a disertare la Festa Patronale a causa del salasso preparato dall’amministrazione comunale ma abbiamo insistito e li abbiamo convinti a non farlo.

Qualora lo avessero fatto, quei 30mila euro che gli Ambulanti hanno versato nelle casse comunali non sarebbero entrati e la Festa Patronale, oltre a non avere le luminarie e la gara pirotecnica (che non c’è stata!) forse non avrebbe avuto neppure i fiori da donare alla Madonna.

Certo che se ci fosse stata un minimo di organizzazione le cose avrebbero potuto andare diversamente, con il coinvolgimento dei privati, degli sponsor ma soprattutto dei cittadini e delle associazioni che invece di essere elogiati per il loro sostegno sono stati fatti chiamare in Questura” – ha concluso Montaruli di CasAmbulanti.

- Pubblicità -spot_img
[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]
- Pubblicità -spot_img

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui