- Pubblicità -spot_img
sabato, 20 Luglio 2024
HomeSportCalcioFidelis Andria - Sconfitta che vale il sesto KO stagionale

Fidelis Andria – Sconfitta che vale il sesto KO stagionale

Termina 3 a1 al "Pino Zaccheria" il derby di Serie C girone C tra Foggia - Fdielis Andria

Termina 3 a1 al “Pino Zaccheria” il derby di Serie C girone C tra Foggia – Fdielis Andria. Match valido per la 10° giornata di campionato che riporta i biancazzurri nel baratro, scendendo all’ultimo posto in seguito alla vittoria ottenuta dal Messina contro il Latina.

Un derby vissuto a due facce per i federiciani in cui hanno mostrato tanta precisione ed attenzione nel primo tempo chiudendo quasi tutte le linee di passaggio avversarie, accompagnando momenti di bel calcio soprattutto con i suoi due uomini di qualità Bolsius ed Urso. Non si può dire lo stesso per ciò che si è visto nella ripresa in cui è sembrato esserci un blackout in tutta la squadra, che non ha mostrato nulla di ciò che è stato fatto nella prima frazione di gioco, subendo la rimonta foggiana che ha messo a segno 3 gol in soli 45 minuti, un dato significativo se si considera che nell’arco delle nove giornate precedenti aveva totalizzato solo cinque marcature.

La partita si sblocca al minuto 31 con Kevin Candellori che porta in vantaggio la Fidelis. Il centrocampista è reattivo e sfrutta un errore di Malomo che mostra troppa superficialità su un cross debole di Bolsius, ignorando la presenza di Candellori che si trovava in agguato.

É sempre la Fidelis ad avere in mano il pallino del gioco, sfiorando il raddoppio al 43′ minuto con Bolsius. L’olandese a seguito di un meraviglioso scambio avvenuto con Urso, s’invola in un’azione personale verso la porta avversaria, sfidando quasi tutta la difesa del foggia, perdendo forse il tempo necessario per concludere al momento opportuno e portare la squadra al riposo sullo 0-2.

Il secondo tempo però è piuttosto amaro per la Fidelis, in cui ancora una volta mette in mostra ciò che di negativo si è visto in queste partite.

Il Foggia pareggia i conti con Rizzo al 48′ sugli sviluppi di corner, non impeccabile la difesa federiciana. Non esista ad arrivare il raddoppio rossonero che al minuto 53 ribalta il match con Nicolao che da quinto moderno chiude una splendida azione portando in vantaggio la sua squadra. Ci pensa Davide Petermann a mettere il punto esclamativo sulla partita con una magia. Il centrocampista, specialista dalle conclusioni dalla distanza, porta il Foggia sul 3 a 1 e toglie ogni possibilità di rimonta per una Fidelis pressoché inesistente.

Un match che si accennava essere complicato già dalla vigilia per i biancazzurri che non hanno potuto godere del sostegno dei loro tifosi che hanno deciso di disertare la trasferta al “Pino Zaccheria” a seguito delle restrizioni imposte per il numero dei biglietti resi disponibili. Difatti per una partita così importante, sia per la sua storia che per la classifica sono stati resi disponibili soltanto 150 biglietti per i tifosi andriesi che attraverso un comunicato hanno manifestato il loro dissenso, decidendo di non alimentare la corsa al biglietto.

Formazioni Ufficiali:

FOGGIA (3-5-2): Nobile; Malomo, Sciacca, Rizzo; Nicolao, Frigerio, Petermann, Di Noia, Costa; Ogunseye, D’Ursi. 

A disposizione: Dalmasso, Illuzzi, Di Pasquale, Leo, Garattoni, Odjer, Chierico, Iacoponi, Peschetola, Schenetti, Peralta, Tonin. 

Allenatore: Fabio Gallo.

FIDELIS ANDRIA (3-5-1-1): Zamarion; Fabriani, Dalmazzi, Milillo; Hadziosmanovic, Candellori, Arrigoni, Paolini, Mariani; Urso; Bolsius.

A disposizione: Tortorelli, Vandelli, Graziano, Orfei, Mercurio, Alba, Ciotti, Persichini, Djibril, Delvino, Pinelli, Zenelaj, Pavone, Tulli, Sipos.

Allenatore: Mirko Cudini.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui