- Pubblicità -spot_img
domenica, 21 Luglio 2024
HomeAndriaAndria – Cimitero comunale, “il segreto più lungo di sempre”

Andria – Cimitero comunale, “il segreto più lungo di sempre”

Civita, Faraone e Di Pilato: "Come in una trama da film di spionaggio"

“Ormai è il segreto più longevo del Comune di Andria, il più impenetrabile, poiché dura dal 25.11.2014, cioè da circa 9 anni: La relazione sulla gestione del Cimitero comunale!”

A dichiararlo i consiglieri comunali andriesi Nicola Civita, Doriana Faraone e Pietro Di Pilato in una nota congiunta, riferendosi una relazione commissionata dalla precedente amministrazione di centro-destra ad una società specializzata, per effettuare una verifica economica, finanziaria e giuridica circa la gestione del cimitero comunale.

Consegnata il 25.11.2014 al Comune “e pagata con 19mila euro di soldi dei cittadini andriesi – continuano i tre consiglieri – questa relazione, pur avendone ripetutamente chiesto copia, in tutti questi anni, non è stata mai resa pubblica sia dalla precedente amministrazione di centro destra che dalla attuale amministrazione di centro-sinistra. Dunque, i cittadini andriesi, quelli che hanno pagato e pagano tutto questo, non possono ancora sapere, dopo ben 9 anni, cosa è successo.

Ci lascia sinceramente allibiti questa decennale segretezza. Come in una trama da film di spionaggio, sembra quasi che questo “scottante documento” sia conservato in un sotterraneo del Comune, depositato all’interno di una cassaforte controllata a vista H24 da guardie armate.

Chissà quali terribili rivelazioni sono in esso contenute! Chissà tra quanti anni i cittadini andriesi potranno conoscerne i contenuti!

Per certi aspetti, ci ricorda il mistero, più recente, del nuovo ospedale di Andria, con ancora 763 problemi sul progetto ed una previsione di costo complessivo che ancora oscilla in modo indefinito tra 138 e 270 milioni, un “mistero” che la ASLBT dovrà, al più presto, dipanare.

Tornando al nostro iniziale argomento, ad ottobre scade il contratto dell’attuale gestore del cimitero e l’amministrazione comunale ha deciso di affidare solo i servizi ausiliari alla Multiservice, mentre la parte importante della gestione del Cimitero, quella che genera business, non si è capito bene a chi sarà affidata e come! Al mistero iniziale si è aggiunto un altro mistero!”

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img