- Pubblicità -
mercoledì, 2 Dicembre 2020
Home Attualità Barletta - Legambiente richiede l' accesso agli atti sull'incendio Dalena

Barletta – Legambiente richiede l’ accesso agli atti sull’incendio Dalena

Quest’oggi (ieri 10 gennaio 2020) abbiamo protocollato, per il tramite di un nostro legale, formale richiesta di accesso agli atti inerenti all’azienda Dalena, in conseguenza all’incendio che, lo scorso 29 dicembre, ne ha vista coinvolta una sede operativa.

Prima di procedere abbiamo preferito attendere almeno i risultati parziali dei rilievi effettuati da ARPA Puglia, ma il nostro è un atto dovuto in virtù delle finalità statutarie della nostra associazione e in linea con l’attenzione che riserviamo al nostro territorio.

Non “processeremo” nessuno come non lo abbiamo mai fatto, ma riteniamo sia doveroso da parte nostra assumere il maggior numero possibile di informazioni sugli avvenimenti in questione.

Come nostra abitudine non porgeremo il fianco a nessuna strumentalizzazione mediatica o peggio politica.

L’unico nostro interesse è quello di riuscire a capire i fatti e dar voce, nel caso trovassimo incongruenze, a tutte quelle persone che nella nostra associazione ripongono piena fiducia.

Possiamo definirlo per Barletta, e non solo, un disastro ambientale e, pertanto, non merita alcun tipo di sciacallaggio di sorta.

I cittadini invece meritano di sapere cosa è successo, perché è successo e se, al di là delle responsabilità che verranno eventualmente accertate, si poteva evitare quest’ulteriore danno al nostro ambiente.

A supporto della nostra istanza, oltre ad alcuni residenti e titolari di opifici della zona interessata, hanno espresso le nostre stesse preoccupazioni e condividono i nostri quesiti il Circolo Legambiente di Andria “Thomas Sankara”, il Circolo Legambiente di Trani, l’Associazione dei B&B Barletta Ricettiva, 3Place Ets e l’E.N.P.A. Sezione di Barletta.

Attenderemo di valutare la documentazione che i competenti enti ci forniranno, avvalendoci di esperti; al contempo, per quanto riguarda le indagini in costo riponiamo piena fiducia nella Magistratura.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

Coronavirus – In Puglia registrati 1.101 nuovi casi su 4.151 tamponi. 30 sono i decessi odierni

Oggi, 30 novembre, nella sesta provincia pugliese sono stati registrati 87 contagi ma nessun decesso
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Leggi anche

Andria – Fuga di gas in via Laghi di Monticchio

Tranciato il tronco principale durante lavori edili

Andria – Esercenti in piazza. Il sindaco: “dipende tutto dal buonsenso dei cittadini”

Le parole del presidente di Confesercenti Andria e della sindaca Giovanna Bruno

Vaccino Covid, in Puglia sarà distribuito dalla seconda settimana di gennaio

Il presidente Emiliano ha incontrato ieri, 30 novembre, i rappresentanti della società Pfizer per fare il punto sulle previsioni di tempi e modalità per la somministrazione del vaccino contro il Covid

Andria – Omicidio anziana, l’agghiacciante ricostruzione della dinamica

In relazione alla rapina del 18 novembre scorso ad Andria a danno dei coniugi Caputo, eseguita da un cittadino extracomunitario e che è costata la vita ad un'anziana donna, i Carabinieri hanno ricostruito la dinamica del tragico avvenimento

Andria – Figliolia: “Attività chiuse alle 19, quali vantaggi ha portato in termini di contagi?”

Ad intervenire con una nota a mezzo stampa è il presidente dell'associazione Forza Andria, l'ing. Salvatore Figliolia: "Le misure restrittive adottate si sono rivelate poco efficaci"

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui