- Pubblicità -spot_img
sabato, 24 Febbraio 2024
HomeBarlettaBarletta - In Consiglio comunale si è discusso di violenza, IMU e...

Barletta – In Consiglio comunale si è discusso di violenza, IMU e TARI, domani l’assise torna a riunirsi

Come già anticipato, ampio spazio è stato dedicato, nel corso del consiglio comunale di ieri pomeriggio, alla questione relativa all’ episodio di violenza verificatosi la scorsa settimana nel centro storico di Barletta ai danni di tre giovanissimi (due dei quali feriti gravemente e uno di quest’ultimi pare che presto sarà dimesso dal Policlinico di Bari). 

Riportiamo di seguito l’intervento del sindaco Cannito in merito alla questione medesima onde scongiurare il proliferarsi di ulteriori fenomeni analoghi. 

“Già in sede di comitato per l’ordine e la sicurezza richiesto al Prefetto, ho espresso la necessità che si agisca non solo nell’ottica della repressione ma anche della prevenzione.

In quella sede abbiamo definito alcuni interventi: maggiore illuminazione, attivazione del numero maggiore possibile di telecamere e altro di cui non posso riferire per ragioni di riservatezza.

È stato anche avviato un confronto con i gestori dei locali che proseguirà dopo l’elezione del sindaco Andria, perché questi episodi di violenza da parte di gruppi di ragazzi e ragazze minorenni, necessitano di un intervento e di una risposta forte del territorio, sono da affrontare tutti insieme. Per cui condivideremo con tutti i sindaci le necessarie azioni.

E bisognerà agire non solo nel centro storico ma anche in periferia, diverse sono le segnalazioni per via Lattanzio, via Boccaccio, via Romanelli.

Voglio ancora ribadire che la repressione non funziona, non è efficace da sola.

Da domani ci sarà un presidio della polizia locale nel centro storico con le altre forze dell’ordine anche per promuovere buone condotte tra i più giovani.

Altre decisioni, su orari di chiusura dei locali e controlli sulle bici elettriche, per i quali è necessaria la presenza dei tecnici della motorizzazione civile, sono rinviate, come detto, a un ulteriore confronto con il Prefetto e gli altri sindaci.

Voglio concludere chiedendo alle famiglie di far la propria parte perché senza il loro aiuto non ce la faremo mai.”

In riferimento agli altri punti all’ordine del giorno: Salvaguardia degli equilibri del bilancio di previsione 2020/2022 e assestamento generale ex art. 175, comma 8 e art.193 TUE; Regolamento generale delle entrate tributarie – Approvazione; Regolamento per la disciplina dell’Imposta Municipale propria (IMU) – Approvazione; Imposta Municipale propria (IMU) Approvazione aliquote anno 2020; Regolamento di disciplina della tassa sui rifiuti (TARI) – Approvazione; Tariffe tassa sui rifiuti – TARI 2020 – approvazione;  è intervenuto l’assessore al bilancio (nonché vice sindaco dopo le dimissioni di Marcello Lanotte) Gennaro Cefola precisando che le tariffe IMU e TARI (sospesa quest’anno la TOSAP per via del Covid) restano  perlopiù invariate rispetto al 2019 fatta eccezione per gli immobili di lusso

un emendamento della Commissione Bilancio introduce la riduzione dell’aliquota al 50% per le seconde case concesse in comodato d’uso ad un parente fino al terzo grado; per la (TARI) Tassa sui Rifiuti in più rispetto all’anno scorso ci saranno le agevolazioni per le utenze non domestiche, danneggiate dagli effetti dell’emergenza Covid. 

A tal proposito è tornato in “auge” 

il tema della “tariffazione puntuale” (ovvero ognuno paga per i rifiuti che consuma realmente) il consigliere Doronzo (Coalizione civica), ormai argomento ripetuto da diversi anni ma che non riesce a prendere la strada dell’avvio. (“Barlettanews24city”).

Tornando all’ IMU va precisato che è stato riscontrato un mancato introito di circa 2 milioni e 200 mila euro così come si deduce dagli accertamenti sull’IMU non riscossi (sulle seconde case) che di certo non giova alle casse comunali. Le opposizioni, nello specifico, il consigliere comunale Ruggiero Quarto di “Coalizione Civica”, ha esortato il sindaco a prendere seri provvedimenti in merito.

La massima assise cittadina torna nuovamente a riunirsi domani pomeriggio in prima convocazione (a partire dalle ore 16:00) presso la Sala Consiliare ubicata al piano rialzato dell’ex Tribunale in Via Zanardelli per osservare il seguente ordine del giorno :

Approvazione del progetto definitivo e contestuale adozione di variante allo strumento urbanistico generale con il procedimento di cui all’articolo 19, commi 2 e 4 del Decreto del Presidente della Repubblica n.327/2001 e s.m.i. dell’intervento di riqualificazione. 

Incuriosisce se domani i consiglieri (PD) – e non solo loro – si presenteranno in aula, poiché è sembrato che ieri i cinque dem risultassero completamente assenti. 

Vista la recente vittoria in Consiglio Regionale di Filippo Caracciolo (con il PD al suo terzo mandato ) i suoi sostenitori in consiglio comunale stanno forse pensando ad un rimpasto di giunta? Potrebbe esserci un nesso con le assenze di ieri? 

Intanto Ruggiero Mennea (anch’egli appartenente al PD ma non rieletto – il 20 e 21 settembre scorsi – in consiglio regionale e a quanto pare da sempre in diretta competizione politica con Caracciolo ) resta però tra gli scranni del consiglio comunale. 

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui