- Pubblicità -spot_img
domenica, 14 Aprile 2024
HomeCanosa di PugliaAsd Canosa A5, perchè non sognare?

Asd Canosa A5, perchè non sognare?

Rossoblù di scena contro le Aquile Molfetta in un incontro vietato ai deboli di cuore

Perchè non sognare? E’ ormai agli sgoccioli il countdown che porterà l’Asd Canosa A5 a giocarsi una grossa fetta del suo futuro. Infatti, sabato 27 marzo, i rossoblù riceveranno fra le mura amiche le Aquile Molfetta, compagine virtualmente prima con due gare in meno disputate rispetto ai canosini. I cardiologi sono avvisati: il big match di giornata riserverà forti emozioni con i deboli di cuore che dovranno sicuramente prestare maggiore attenzione. Purtroppo, causa epidemia da Covid-19, la contesa non potrà svolgersi in presenza del pubblico ed è forse proprio questo elemento quello più negativo. Del resto, il pubblico canosino non avrebbe fatto mancare il proprio sostegno, conscio della possibile bolgia e atmosfera carica di attesa e patos. La realtà è però diversa ma allo stesso tempo non mancheranno gli appuntamenti via social così da seguire a distanza il big match.

Il Canosa, reduce da otto vittorie consecutive, arriva a questo scontro al vertice carica e conscia delle proprie potenzialità. Diverso il discorso per le Aquile Molfetta reduce dalla sconfitta casalinga al cospetto del Torremaggiore per 4-5. I biancorossi, complice le due gare non disputate, hanno ancora il destino nelle proprie mani. Vincere in terra ofantina equivarrebbe ad ipotecare il campionato, contrariamente il campionato cadetto potrebbe clamorosamente riaprirsi. All’andata terminò 1-2 in favore dei ragazzi di mister Lodispoto in grado di gettare il cuore oltre l’ostacolo al termine di una partita combattutissima. Adesso però è tutto un altro discorso in quanto la posta in palio è e sarà molto più grande.

Gli ospiti, con 43 punti all’attivo totalizzati in 17 incontri detengono il miglior ruolino di marcia fuori casa con otto vittorie su otto. Le reti realizzate sono 92 (secondo miglior attacco), 43 quelle subite( miglior difesa in assoluto). I dati confermano la qualità del roster dei molfettesi che vede fra gli altri Ortiz con 15 reti, Dell’Olio con 12 e Reyno con 11. La rosa a disposizione di mister Rutigliani vede anche l’ex Lopopolo, Pedone, Di Benedetto e Murolo. Insomma, qualità, quantità, esperienza e carisma.

Dal canto suo però l’Asd Canosa A5 non vorrà di certo sfigurare e darà filo da torcere ai lanciatissimi aquilotti. L’ estro di Josè David, la qualità di Firancyzk, Pacheco e Castrogiovanni, la quantità di Pacheco, la fantasia di Lupoli dovranno essere in giornata di grazia. E poi, le sicurezze come quelle di La Rocca fra i pali e di D’Elisa e Angiulli lì in avanti. Una vera e propria prova del nove, la prima di altre due che decideranno le sorti di questa compagine. Potrà succedere di tutto, basta crederci. Canosa è con voi!

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui