- Pubblicità -spot_img
venerdì, 23 Aprile 2021
HomeAttualitàTrani - "Aggiungi un posto a tavola": più di 20 cuochi per...

Trani – “Aggiungi un posto a tavola”: più di 20 cuochi per 200 pasti donati alle famiglie bisognose

Si è trattato di una grande maratona di solidarietà trasmessa in diretta streaming sulle pagine social di Radio Staffetta - ANGinRadio Trani, in cui cuochi domestici, ciclisti urbani e giovani speaker radiofonici sono stati protagonisti

Lo scorso 29 marzo si è tenuta la seconda edizione dell’evento “Aggiungi un pasto a tavola”, nato all’interno del progetto “Il gusto dell’inclusione”, che vede come capofila la Provincia BAT e come partner Legambiente Trani, l’Agenzia Patto Territoriale per l’Occupazione Nord Barese/Ofantino, Asl Bat, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, l’Ambulatorio popolare di Barletta – OdV e Teatri di Pace ETS, per l’Iniziativa Azione ProvincEgiovani. 

L’obiettivo, raggiunto a pieno, era quello di preparare piatti caldi e consegnarli alle famiglie in difficoltà, come già fatto nella prima edizione tenutasi durante il periodo natalizio. Il tutto nel rispetto delle limitazioni dovute alla pandemia. Si è trattato di una grande maratona di solidarietà trasmessa in diretta streaming sulle pagine social di Radio Staffetta – ANGinRadio Trani, in cui cuochi domestici, ciclisti urbani e giovani speaker radiofonici sono stati protagonisti.

La comunità ha risposto positivamente all’appello e ciò è per la popolazione locale motivo d’orgoglio, indice di una campagna di sensibilizzazione ben recepita: più di 20 cuochi solidali nelle città di Trani e Barletta hanno preparato quasi 200 pasti, consegnati ad altrettanti bisognosi.

Per l’occasione è stato coinvolto l’Istituto Alberghiero “IISS Aldo Moro” di Trani con il ristorante didattico “Scuola Corsara”, formato da studenti e docenti della scuola, che ha contribuito all’evento confezionando un gran numero di pastiere. Anche alcuni esercenti hanno aderito al progetto, regalando prodotti tipici pugliesi. In particolare, il Panificio del Porto e Il Marchese Orangerie hanno regalato scarcelle appena sfornate. 

I pasti caldi e i dolci sono stati poi consegnati dalla Caritas della parrocchia del Cristo Redentore e dai giovani ciclisti urbani che si sono resi disponibili: la distribuzione infatti è stata gestita esclusivamente in bicicletta, mezzo ecologico che ben rappresenta la vocazione ambientale del progetto. 

Per tutta la durata dell’iniziativa i ragazzi e le ragazze di Radio Staffetta hanno tenuto compagnia alla comunità in diretta streaming, raccontando le attività del progetto e realizzando collegamenti audio e video con i protagonisti dell’iniziativa. Si è dimostrato quindi un momento di convivialità collettiva, un momento di condivisione e solidarietà che ha coinvolto la cittadinanza tutta.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui