- Pubblicità -spot_img
venerdì, 18 Giugno 2021
HomePoliticaAndria - "Fate il vaccino e continuate a rispettare le norme di...

Andria – “Fate il vaccino e continuate a rispettare le norme di sicurezza”: l’appello di Civita ai giovani

Il più giovane tra i consiglieri comunali di Andria si rivolge ai suoi coetanei per invitarli a non sottovalutare l’importanza della vaccinazione

Il più giovane tra i consiglieri comunali di Andria si rivolge ai suoi coetanei per invitarli a non sottovalutare l’importanza della vaccinazione e anche quella del rispetto delle necessarie e opportune norme di sicurezza.

«Chiedo a tutti i giovani andriesi di sottoporsi alla vaccinazione antiCoVid – dichiara Nicola Civita, eletto nella lista “Scamarcio Sindaco” – e, nel contempo, auspico che non vengano meno prudenza e senso di responsabilità, per la propria sicurezza e quella altrui».

Civita ricorda che «è opportuno e necessario seguire le direttive impartite dalla Asl in ordine alla prenotazione e al rispetto delle date e degli orari, ma anche mantenere l’uso corretto della mascherina (che deve coprire naso e bocca), il distanziamento (almeno un metro) e l’igienizzazione delle mani».

L’iniziativa del giovane consigliere comunale nasce dalla “bufala” propagata nella giornata di ieri attraverso le messaggerie e i social, che ha creato disordini all’hub vaccinale del quartiere San Valentino.

«Non affidatevi ai social, al vicino di casa o a whatsapp – avverte Civita – ma solo alle comunicazioni ufficiali diramate dalla Asl. Chi mette in giro avvisi farlocchi è solo qualcuno che avrebbe bisogno di farsi curare la stupidità, ma temo che la scienza non abbia ancora trovato un rimedio efficace. E allora dobbiamo essere bravi noi a non cadere nel tranello, informandoci dalle fonti ufficiali».

Il consigliere comunale di “Scamarcio Sindaco” rivolge anche un pensiero di gratitudine a tutte le forze impegnate nella campagna vaccinale. «Sento di dover ringraziare con profonda riconoscenza tutto il personale sanitario che da mesi è in trincea contro il CoVid: grazie all’abnegazione e alla dedizione di medici, infermieri, operatori e volontari delle diverse associazioni finalmente si vede sempre più nitida la luce in fondo al lungo tunnel che abbiamo imboccato ormai 16 mesi fa. A tutti loro dobbiamo rispetto e ammirazione».

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui