- Pubblicità -spot_img
domenica, 3 Marzo 2024
HomePoliticaPuglia - Ripristinate le liquidazioni di fine mandato ai consiglieri regionali. Tra...

Puglia – Ripristinate le liquidazioni di fine mandato ai consiglieri regionali. Tra i firmatari anche i 5 Stelle

L'onorevole D'Ambrosio: "Chiedo scusa ai cittadini per aver chiesto le loro firme, quasi 10 anni fa, per abolire questo privilegio con Zero Privilegi Puglia...e ci eravamo riusciti"

Sono state ripristinate le liquidazioni di fine mandato per i consiglieri regionali pugliesi.

A darne notizia, sulla sua pagina Facebook, è l’onorevole Giuseppe D’Ambrosio, che denuncia:
“Mentre i pugliesi sono al mare e la crisi per la pandemia comunque continua a colpire pesantemente tanti cittadini, ecco che tutti i partiti pugliesi, infilano nell’ultima seduta prima della pausa estiva, con un emendamento in un punto all’ordine del giorno “silenzioso”, così da essere meno rumorosi possibili, il ritorno della LIQUIDAZIONE DI FINE MANDATO.

Era stata cancellata 9 anni fa, grazie anche alla pressione del MoVimento 5 Stelle e di decine di migliaia di cittadini pugliesi che con Zero Privilegi Puglia, avevano spinto l’allora giunta Vendola a cancellarlo.

Oggi, nel silenzio totale, senza alcun intervento, TUTTI i consiglieri regionali hanno votato per il ritorno della liquidazione. TUTTI! Ma la beffa ulteriore è che la misura è anche RETROATTIVA ripartendo dal 2013, di fatto è come se non fosse mai stata eliminata perché anche vecchi consiglieri regionali quindi la percepiranno!

Che dire, nel documento potete osservare le firme dei capigruppo di tutti i partiti che lo hanno proposto e votato. Personalmente fa impressione vedere anche il MoVimento 5 Stelle, che da sempre si era battuto contro questo privilegio regionale, firmare per riproporlo. Forse questo nuovo MoVimento 5 Stelle di Conte merita davvero il voto dei pugliesi, che dite?” – afferma D’Ambrosio.

In effetti, la liquidazione per ciascun consigliere regionale sarà, tra lordo e netto, di ben 35.000 euro, per un esborso totale della Regione Puglia che ammonterebbe a circa 9 milioni di euro, a carico ovviamente dei cittadini pugliesi:

“Semplicemente CHIEDO SCUSA” – continua il deputato andriese.
Chiedo scusa ai cittadini di Andria e di tutta la provincia, per aver chiesto il voto per il MoVimento 5 Stelle alle scorse elezioni comunali e regionali.

Chiedo scusa ai cittadini per aver chiesto le loro firme, quasi 10 anni fa, per abolire questo privilegio con Zero Privilegi Puglia… e ci eravamo riusciti.
Ma adesso lo hanno reintrodotto… ed anche in maniera retroattiva!!!

Ma cosa è diventato il MoVimento 5 Stelle???” – conclude Giuseppe D’Ambrosio.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui