- Pubblicità -spot_img
giovedì, 16 Settembre 2021
HomeTrinitapoliTrinitapoli - Riaperta la rinnovata sede del Centro di Distribuzione postale di...

Trinitapoli – Riaperta la rinnovata sede del Centro di Distribuzione postale di via Isonzo

Progettata e realizzata soprattutto in modo funzionale al “Joint Delivery”, il Nuovo Modello di Recapito introdotto, garantisce la consegna della corrispondenza e pacchi anche nel pomeriggio e il sabato

Terminati i lavori di adeguamento, da oggi il rinnovato Centro di Distribuzione Postale di Trinitapoli torna nella sede di via Isonzo, progettata e realizzata soprattutto in modo funzionale al “Joint Delivery”, il Nuovo Modello di Recapito introdotto sull’intero bacino territoriale di Trinitapoli che garantisce la consegna della corrispondenza e pacchi anche nel pomeriggio e il sabato.

Il Centro dispone di attrezzature di ultima generazione che permettono di ottimizzare il lavoro degli addetti. Di nuova concezione gli strumenti di lavoro, quali i carrelli per la movimentazione interna della posta, le bilance e i casellari, che permettono di ordinare e gestire la corrispondenza con più velocità. Presso il Centro lavorano 13 addetti tra portalettere e operatori interni.

Il bacino territoriale di riferimento per la sede di Trinitapoli è suddiviso in 2 Macrozone, 4 Linee Business e 1 Linea Mercato, oltre a 3 Macrozone presenti sul Presidio di Distribuzione di San Ferdinando di Puglia e a 2 Macrozone e 1 Linea Business sul Presidio di Distribuzione di Margherita di Savoia.

La sede dispone di un parco mezzi che comprende 5 auto e 2 tricicli endotermici oltre a 1 auto e 2 tricicli endotermici su Margherita di Savoia e 3 tricicli endotermici su San Ferdinando con le quali quotidianamente i portalettere raggiungono i circa 38 mila abitanti.

Tutti i portalettere sono dotati di palmare e con i loro terminali possono gestire la corrispondenza ordinaria e a firma in modo veloce e tracciato, portando a domicilio una serie di servizi postali e di pagamento sia per i privati che per i professionisti.

Infatti, il destinatario della corrispondenza potrà pagare da casa o dal posto di lavoro, nello stesso momento in cui avviene la consegna della posta o del pacco, tramite carta Postamat, Postepay o utilizzando le carte di debito del circuito Cirrus/Maestro.

Il Nuovo Modello Joint Delivery, passa dunque anche attraverso nuove strutture, nuovi processi organizzativi e nuove logiche distributive. Con il cambiamento funzionale all’efficientamento, Poste Italiane si propone di migliorare ancor più la qualità del servizio e dei tempi di consegna.

La nuova organizzazione è articolata su due reti di recapito distinte ma integrate tra loro: la prima, denominata “Linea di Base”, assicura quotidianamente, sulla propria area di competenza, la consegna di tutti i prodotti postali; la seconda, chiamata “Linea Business”, è dedicata alla consegna dei pacchi, dei prodotti e-commerce e degli invii a firma (raccomandate, assicurate ecc.) in fasce orarie estese fino alle 19,45 e durante il sabato.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui