- Pubblicità -spot_imgspot_img
venerdì, 12 Agosto 2022
HomeMargherita di SavoiaMargherita di Savoia - I edizione "Premio Porta dei Leoni"

Margherita di Savoia – I edizione “Premio Porta dei Leoni”

PREMIO “ECCELLENZA DEL TERRITORIO NEL SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa.

Etica e solidarietà. L’attenzione verso la persona è in cima alla lista dei servizi offerti. Un istituto in grado di fare credito, in accordo con la diocesi, a chi vuole aprire una piccola impresa e non ha fondi o comunque garanzie. È tutto questo la Banca di Credito Cooperativo di Canosa Loconia. Non a caso le è stato riconosciuto il titolo di “Eccellenza del territorio nel settore economico finanziario” nell’ambito del Primo Premio Porta dei Leoni che si terrà a Margherita di Savoia il prossimo 6 dicembre ideato per raccogliere fondi da donare all’AIL, l’associazione italiana per la lotta contro i tumori. L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla famiglia di Katia Valerio Grimaldi, in particolare da sua figlia Claudia, in memoria dell’imprenditrice prematuramente scomparsa a causa di un mieloma multiplo. “Nell’ambito dei finanziamenti per il terzo settore la Banca ha sottoscritto un accordo con la diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie per sostenere determinate iniziative imprenditoriali per sostenere i soggetti promotori anche se non hanno sufficienti garanzie. La diocesi ha messo a disposizioni le risorse per garantire questo tipo di iniziative, la banca le sostiene attraverso il microcredito. Un impegno concreto che ha portato già alla creazione di nuove attività imprenditoriali”, ha affermato il direttore generale della BCC Luca Loconte. La banca è fra i principali benefattori del Primo Premio Porta dei Leoni per la raccolta fondi AIL e fra i primi a rispondere presente all’appello degli organizzatori. “La Banca di Credito Cooperativo nasce seguendo i principi di mutualità e sostegno dell’economia e del territorio a fini sociali. Proprio per questo partecipiamo al premio è sistemiamo alla ricerca che è un tema fondamentale per tutta la collettività”, ha sottolineato il direttore generale. La BCC è una realtà che fa banca in modo puntando all’inclusione nei circuiti economici di piccoli e grandi operatori favorendola crescita dal territorio.
“Il Consiglio di Amministrazione, appresa la notizia, ha espresso immediata attenzione alla nobile iniziativa esprimendosi unanimemente nel deliberare una donazione che, nello specifico, assume un’importante funzione sociale e umana. In un mondo dove imperano ormai la tecnologia, l’informatica e i social, la Banca di Credito Cooperativo di Canosa Loconia continua quotidianamente a prestare attenzione alle stesse con cui vuole continuare a crescere e a valorizzare il territorio di appartenenza”, ha spiegato il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Canosa Loconia Antonio Sabatino. “Dal 2019 siamo stati coinvolti in un incisivo percorso innovativo, introdotto dalla riforma del 2016, attraverso l’adesione alla Capogruppo ICCREA. Nonostante tutto, seguendo anche gli indirizzi di Federcase, la nostra Banca ha inteso attivare l’ineludibile processo di innovazione ponendo particolare attenzione ai necessari cambiamenti, cercando, per quanto possibile, di cambiare senza tradire soci e clienti che da oltre 60 anni hanno riposto la loro incondizionata fiducia nella Banca”, ha proseguito il presidente. Il progetto Policoro è solo una delle iniziative. “Tale progetto – ha chiarito Sabatino – ha posto al centro dell’iniziativa il sostegno delle piccole realtà prive di mezzi e di garanzie, ma ricche di idee e voglia di realizzare attività che, grazie al sostegno della Banca ed alle garanzie prestate dalla Diocesi, potranno, a regime, auto remunerarsi contribuendo di fatto alla crescita occupazionale dei giovani. A questa si aggiungono le convenzioni sottoscritte con le Cooperative di Garanzia, sempre attente a mettere a disposizione le loro dotazioni finanziarie affinché, i propri aderenti, siano in grado di accedere al credito nel rispetto della legalità anche attraverso i fondi antiusura, evitando che tanti piccoli imprenditori, messi a dura prova da una inaspettata pandemia, possano continuare a mantenere in piedi le proprie attività senza ricorrere a fonti di natura sconosciuta se non illegale. Queste attività – ha concluso – sono oggi realizzate dalla BCC di Canosa Loconia grazie ad un intenso lavoro di squadra che ha portato la stessa ad essere uno dei principali istituti di riferimento in Puglia del Gruppo ICCREA, conseguendo ripetuti importanti risultati economici (la chiusura del bilancio 2021), nonostante gli effetti della pandemia, vedrà la Banca chiudere con un significativo utile di esercizio che consentirà di rafforzare ulteriormente il patrimonio (più che raddoppiato negli ultimi 4 anni),fondamentale requisito per poter continuare a realizzare la crescita responsabile e sostenibile del territorio nel quale opera”.
Ricordiamo che il Primo Premio Porta dei Leoni si terrà presso la prestigiosa Sala Diamante della sala ricevimenti Porta dei Leoni a Margherita di Savoia con inizio alle 19.30. Dopo la premiazione da parte di un Comitato d’onore ci sarà la cena di gala il cui ricavato andrà interamente all’AIL. La serata sarà presentata dal duo comico Toti e Tata. La direzione artistica del premio è dell’associazione culturale Standing Ovation.

- Pubblicità -spot_img
[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui