- Pubblicità -spot_imgspot_img
martedì, 16 Agosto 2022
HomeAndriaAndria - Festa patronale, il Comitato: "troppi silenzi, noi faremo la nostra...

Andria – Festa patronale, il Comitato: “troppi silenzi, noi faremo la nostra parte”

Comitato Feste di Andria il cui Ufficio di Coordinamento dichiara: "noi siamo pronti, faremo anche quest’anno la nostra parte ma gli altri dove sono?"

Mentre la Puglia è in fermento con i festeggiamenti delle Feste Patronali ed anche nel territorio della Provincia Barletta Andria Trani gli eventi stanno coinvolgendo decine di migliaia di cittadini tra i quali migliaia di andriesi che si spostano per cercare momenti di
spensieratezza, di spettacolo e di socialità, la città di Andria sembra essere irrimediabilmente piombata in un torpore inspiegabile ed inaccettabile
“. A commentarlo è il Comitato Feste di Andria il cui Ufficio di Coordinamento dichiara: “noi siamo pronti, faremo anche quest’anno la nostra parte ma gli altri dove sono? Cosa stanno facendo? Cosa stanno aspettando? Come Comitato Feste ci attiveremo sin dal primo grande evento cittadino che è quello di sabato 27 agosto prossimo in concomitanza con la Processione notturna che accompagna la statua della madonna dei Miracoli nella sua casa al Santuario. Un percorso che vedrà migliaia di persone devoti alla Madonna percorrere le strade che portano dalla Cattedrale al Santuario. Strade tortuose, al limite della praticabilità che rappresentano un pericolo pubblico oltre che un’immagine disastrosa della nostra città, peraltro invasa da rifiuti e canali infangati di terra e sporcizia. In tale occasione ci saranno i tradizionali fuochi d’artificio che accoglieranno l’arrivo della statua della Madonna al Santuario. Fuochi d’artificio che saranno autonomi a cura del Comitato, senza gravare di un solo euro sulle casse del comune né su altri sodalizi che stentano a farsi sentire. A settembre, sabato 17, domenica 18 e lunedì 19, il Comitato Feste è pronto a fare di nuovo la sua parte, come avvenuto lo scorso anno quando ha sopperito ai silenzi ed all’inerzia totale dell’Ente Pubblico e di chi assurge ad essere mediatore di devozione in città. Non solo fuochi d’artificio, che i cittadini andriesi vanno ad ammirare in altre città e che ogni sera “rallegrano” i quartieri cittadini ed “illuminano” i cieli della città federiciana senza alcuna forma di contegno salvo poi taluni ipocriti e avvezzi alla pratica del servilismo che si svegliano solo quando devono contestare ciò che non sono capaci loro di realizzare. Ci sarà anche, come lo scorso anno, la Banda Musicale che attraverserà le vie cittadine e che anche quest’anno sarà messa gratuitamente a disposizione grazie al contributo dei commercianti di UNIBAT del Presidente Savino Montaruli, che con spirito di partecipazione attiva si accolleranno di nuovo tale costo. Riteniamo che – hanno concluso dal Comitatoquesto spirito di attaccamento alla Comunità e di devozione verso i Santi Patroni debba accomunare senza divisioni tutta la Comunità cittadina. Coloro che, invece, continuano a remare contro credendo che l’arte della distruzione dei rapporti possa portare vantaggi si sbaglia di grosso e farebbe bene a mettersi da parte, riconoscendo la propria dannosità

- Pubblicità -spot_img
[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui