- Pubblicità -spot_img
domenica, 3 Marzo 2024
HomeMargherita di SavoiaMargherita - Padre e figlia rischiano di annegare: salvati in extremis da...

Margherita – Padre e figlia rischiano di annegare: salvati in extremis da due addetti al salvamento

Stremati per il grande sforzo, i due coraggiosi addetti al salvamento hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari e per uno di loro si è reso necessario il ricovero presso l'ospedale "Bonomo" di Andria

Una vacanza che poteva tramutarsi in una tragedia.
E’ quanto sarebbe potuto accadere ad un padre e una figlia mentre facevano il bagno in un lido centrale di Margherita di Savoia.

Ad un certo punto la bambina ha cominciato ad avere problemi in acqua e così, senza pensarci due volte, è intervenuto suo padre. Ma a causa del mare agitato, anche quest’ultimo non è riuscito a guadagnare la riva.

Mettendo a rischio la loro stessa vita, due addetti al salvamento in servizio presso lo stabilimento balneare, accortisi di ciò che stava accadendo, si sono immediatamente tuffati in mare per mettere in salvo padre e figlia trascinandoli a riva, nonostante le forti onde e la corrente contraria che portava verso il largo.

Stremati per il grande sforzo, i due coraggiosi addetti al salvamento hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari e per uno di loro si è reso necessario il ricovero presso l’ospedale “Bonomo” di Andria.

Il Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto, ha voluto rivolgere un encomio ai due eroici addetti: “Rivolgo un grande encomio a questi due eroici concittadini che, mostrando sprezzo del pericolo e straordinaria professionalità, hanno evitato una tragedia mostrando di che pasta sono fatti i salinari veri e rivelando ancora una volta le eccezionali capacità e la formazione dei nostri operatori nel settore della balneazione.

L’episodio, fortunatamente conclusosi in maniera positiva, denota il coraggio e la forza d’animo del personale di spiaggia che opera a Margherita di Savoia, assieme alle altissime doti umane di questi due uomini valorosi, ma deve essere anche un monito ad evitare atteggiamenti scriteriati che possono avere esiti tragici e irreparabili.

I miei auguri di pronta guarigione vanno di vero cuore al generoso soccorritore tuttora in ospedale”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui