- Pubblicità -spot_img
sabato, 2 Marzo 2024
HomeAttualitàLavorare con YouTube: 6 segreti per avere successo

Lavorare con YouTube: 6 segreti per avere successo

Dopo l’avvento delle professioni digitali, sono molte le persone che sognano di poter iniziare a guadagnare online

Dopo l’avvento delle professioni digitali, sono molte le persone che sognano di poter iniziare a guadagnare online. Ebbene, oggi vogliamo parlare di una possibilità tutt’altro che remota: lavorare con YouTube.

Secondo una ricerca condotta da Channel Factory, YouTube risulta essere la piattaforma preferita dagli italiani, con una preferenza da parte dell’88% degli intervistati. Non un numero da poco, per intenderci.

Dunque, iniziare a lavorare e, quindi, guadagnare con YouTube è una possibilità concreta e oggi vogliamo spiegarti quelli che sono i 6 segreti per avere successo sulla piattaforma. Pronto a scoprirli?

Monetizzare con YouTube: ecco come puoi fare per guadagnare dalla piattaforma.

Iniziamo subito a definire i numeri che servono per poter iniziare a guadagnare con YouTube. Per poter monetizzare sono richieste almeno 4.000 visualizzazioni nell’ultimo anno.

Tuttavia, è importante sottolineare che il numero effettivo di visualizzazioni che otterrai non andrà a determinare direttamente il tuo fatturato.

In che senso? YouTube non paga in base alle visualizzazioni, ma secondo altri elementi complementari alla sola visualizzazione del video, come la pubblicità.

Ovviamente, maggiori saranno le visualizzazioni al tuo video, più alto sarà il fatturato che potrai ottenere grazie a YouTube.

Come iniziare a guadagnare con YouTube: ecco i 6 segreti per avere successo.

Vuoi buttarti ed iniziare a monetizzare con la piattaforma? Allora devi necessariamente conoscere quelle che sono le 6 strategie possibili che puoi testare.

Queste sono:

  1. Accedere ad un programma partner di YouTube
  2. Vendere i tuoi prodotti sulla piattaforma
  3. Finanziare il tuo progetto per mezzo del crowdfunding
  4. Far finanziare i tuoi progetti dai fan
  5. Lavorare come influencer o affiliato per conto di alcune aziende
  6. Vendere i tuoi contenuti a terzi

Ora che abbiamo elencato quelle che sono le 6 principali strategie per poter lavorare sfruttando YouTube, andiamo a scoprire nel dettaglio cosa dovrai fare in ogni caso.

#1: Accedere ad un programma partner di YouTube

Con questo primo metodo puoi accedere a diverse funzionalità offerte da YouTube e dovrai dimostrare alla piattaforma di essere “meritevole di questi privilegi”. In questo modo potrai iniziare a monetizzare da YouTube grazie alle inserzioni pubblicitarie.

Per accedere al programma devi rispettare alcuni requisiti di idoneità, come:

  • Rispettare le norme legate alla monetizzazione
  • Vivere in un Paese che permette i programmi partner
  • Avere più di 4.000 visualizzazioni nell’ultimo anno
  • Avere più di 1.000 iscritti al canale
  • Aver collegato il tuo account ad AdSense

#2: Vendere i tuoi prodotti su YouTube

Questa seconda strategia non necessita di grandi spiegazioni: dovrai vendere i tuoi prodotti online, per mezzo della piattaforma.

Potresti pensare di affiancare alla pubblicizzazione dei prodotti su YouTube uno shop online, come Shopify.

#3: Finanziare il tuo progetto per mezzo del crowdfunding

Prima di tutto le definizioni: il crowdfunding è una raccolta fondi online che si attua per mezzo di piccole donazioni fatte da gruppi piuttosto numerosi che decidono di sostenere un’idea.

Cos’hanno in comune YouTube e il crowdfunding? Avrai la possibilità di sfruttare dei video per catturare l’attenzione del pubblico sul tuo progetto ed ottenere fondi.

#4: Far finanziare i tuoi progetti ai fan

Dopo aver parlato del crowdfunding passiamo a parlare di quello che viene soprannominato “fan funding”, oppure finanziamento da parte dei fan.

Il funzionamento è lo stesso che abbiamo visto nel caso precedente.

#5: Lavorare come influencer o affiliato per conto di alcune aziende

Una delle professioni maggiormente in crescita degli ultimi anni è quella dell’influencer. Ebbene, sempre più aziende scelgono di investire una parte del loro budget sui social media e, sicuramente, le campagne di influencer marketing o affiliate marketing non sono escluse.

In questo caso potresti essere contattato dalle aziende per rappresentarle online, diventando portavoce della loro mission e dei loro valori.

#6: Vendere i tuoi contenuti a terzi

Ecco l’ultima casistica per guadagnare su YouTube: vendere i tuoi contenuti a terzi.

Se sei in grado di creare video particolarmente virali, puoi concedere la licenza del tuo contenuto ad altri, ricevendo in cambio un rimborso economico.

Quando lavori con YouTube devi prestare attenzione all’aspetto fiscale. Infatti, se l’attività dovesse ingranare, sarà necessario aprire la Partita IVA. Per questo ti consigliamo di fare una consulenza con un commercialista che, grazie alla sua esperienza, saprà fornirti le soluzioni migliori per il tuo business.

Fiscozen si occupa proprio di questo! In più, con loro puoi ricevere una consulenza gratuita e senza impegno, per poter valutare le possibilità che hai di lavorare con YouTube.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui