- Pubblicità -spot_img
martedì, 5 Marzo 2024
HomeAndriaAndria - Festa dell'Olio Nuovo, la conferenza stampa sulla "Filiera Olivicola Locale"

Andria – Festa dell’Olio Nuovo, la conferenza stampa sulla “Filiera Olivicola Locale”

E' partita ufficialmente ieri, martedì 6 dicembre, la Festa dell'Olio Nuovo. Una "tre giorni" di eventi per salutare degnamente la campagna olivicola andriese 2022

E’ partita ufficialmente ieri, martedì 6 dicembre, la Festa dell’Olio Nuovo. Una “tre giorni” di eventi per salutare degnamente la campagna olivicola andriese 2022 e per annunciare il ritorno il 24, 25 e 26 marzo 2023 di “Qoco, Un Filo d’Olio nel Piatto”, Concorso Internazionale per Giovani Cuochi dell’Euromediterraneo, la cui 15^ edizione, ferma da circa 10 anni, si terrà con grosse ambizioni anche internazionali e giuria guidata da Alfonso Iaccarino, lo chef stellato di Sant’Agata sui due Golfi che per primo ha creduto in questo concorso.

Ieri mattina intanto è andata in scena la conferenza stampa “La filiera Olivicola Locale tra Tradizione e Innovazione” e “Aspettando Qoco ’23” nella elegante location del ristorante “Est Vinum et Cibus” di Andria, dove lo chef Luca Gallo non ha mancato di deliziare, con le ricette tipiche regionali, i tanti illustri relatori presenti all’evento.

“Abbiamo fortemente voluto – ha dichiarato la consigliera regionale delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari – riportare in vita questa manifestazione dopo 10 anni. Abbiamo lavorato per due anni insieme, a tutti i livelli, per mettere insieme tutti i tasselli e oggi possiamo dire con orgoglio di avercela fatta. Grazie al bando della Regione Puglia per il co-branding è stato possibile anche organizzare questa anteprima di tre giorni per valorizzare ulteriormente le nostre eccellenze enogastronomiche, che siamo certi attirerà numerosi turisti e visitatori.

In un momento così difficile, forse la scelta più semplice sarebbe stata quella di non fare niente, ma noi abbiamo voluto essere coraggiosi e far capire l’importanza dell’olio e di chi lavora sui nostri territori. Per superare gli ostacoli le istituzioni devono essere di sostegno ai privati, in un’ottica di un  lavoro in sinergia. Solo remando tutti dalla stessa parte si possono ottenere risultati importanti”.

Poi, nel pomeriggio, nella ala consiliare del Palazzo di Città di Andria, si è tenuto un Forum Tematico su “La Carta degli Oli. Olio e Ristorazione” con l’intervento, in presenza o da remoto, di illustri relatori del comparto olivicolo e della ristorazione.

Oggi, alle ore 10.30, la Città di Andria ospita, nella sala consiliare del Municipio, il Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio (ANCO). È l’occasione per fare un primo bilancio della campagna olivicola 2022 ed un esame dell’andamento dei mercati nazionali ed internazionali.

Domani 8 dicembre, infine (ore 17.30/ 21.30) presso il Frantoio Pellegrino 1890, in contrada La Spineta, Festa Popolare per brindare all’Olio Novello, a sugello della celebrazione dell’Immacolata, preludio dell’imminente Santo Natale, tra pettole, panzerotti, calici di Nero di Troia.

La Festa dell’Olio Nuovo di Andria è l’occasione giusta per esaltare e valorizzare un territorio ricco di materie prime, dove l’olio ne fa da padrone.
L’oro verde andriese rende la città la capitale italiana di produzione di questa prelibatezza, infatti secondo alcune stime, solo Andria in un anno produrrebbe la stessa quantità di olio dell’intera Toscana.

Motivo di orgoglio per un’intera comunità, realizzabile grazie alla passione e alla dedizione degli agricoltori ed imprenditori andriesi che, come un padre protegge e salvaguarda il proprio figlio, si prendono cura dei frutti che la preziosa terra regala.

La Festa dell’Olio Nuovo ’22 acquista dunque anche un aspetto fortemente identitario, capace di sviluppare cultura e quindi attenzione, curiosità e turismo in un atmosfera intrisa dall’inconfondibile profumo dell’Olio Extravergine appena franto. E che FESTA sia!

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui