- Pubblicità -spot_img
domenica, 1 Ottobre 2023
HomeAndriaAndria - Grumo: "Investiti 150mila euro per Qoco, nemmeno un centesimo per...

Andria – Grumo: “Investiti 150mila euro per Qoco, nemmeno un centesimo per il Natale”

"Mentre nelle altre città, non essendoci più restrizioni covid, abbondano le manifestazioni natalizie, ad Andria è il vuoto, il nulla". Inizia così la nota di Gianluca Grumo, Consigliere Comunale di Andria

“Mentre nelle altre città, non essendoci più restrizioni covid, abbondano le manifestazioni natalizie, ad Andria è il vuoto, il nulla“. Inizia così la nota di Gianluca Grumo, Consigliere Comunale di Andria e Consigliere Provinciale BAT.

“Di questo non possiamo che ringraziare la triste compagnia guidata dal sindaco Bruno che, mentre investe 150mila euro per Qoco 2023, non offre nemmeno un centesimo per il Natale. Dopo aver eliminato la vigilia andriese, che era diventata un punto di riferimento per tutto il territorio fino a segnalare presenze dalla città di Bari, ecco svuotato anche il calendario delle iniziative natalizie.

Commercianti e cittadini abbandonati che possono contare solo sulle personali iniziative volte ad abbellire la città. Per il resto è un deserto, sia di idee che di fatti.
Eppure questa Amministrazione trova il tempo per pavoneggiarsi nell’intestarsi la ripresa di Qoco 2023 con 150mila euro investiti. Tanti soldi che verranno gestiti da una associazione esterna, con attenzione alla comunicazione regionale e nazionale, mentre per le associazioni cittadine solo chiacchiere.

Non ci resta, allora, che restare nelle nostre case tra le nostre famiglie e per cercare di divertirci e vivere manifestazione natalizie toccherà spostarci nelle città vicine dove, evidentemente, ci sono amministratori più attenti e vicini alle esigenze dei cittadini” – conclude Grumo.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui