- Pubblicità -spot_img
giovedì, 13 Giugno 2024
HomeBarlettaBarletta - Nasce la Pista di Pietro: la pista di atletica leggera...

Barletta – Nasce la Pista di Pietro: la pista di atletica leggera in materiale riciclato lunga 60 metri

L’iniziativa è dell’azienda di Barletta Base Protection capofila di una raccolta fondi che servirà alla realizzazione dell’impianto sportivo nell’area esterna della scuola elementare Giovanni Modugno

Si chiama Pista di Pietro, porta il nome di Pietro Mennea e sarà installata a Barletta, città natale del pluripremiato campione di atletica leggera. La Pista di Pietro è una pista di atletica lunga 60 metri, a tre corsie, in materiale riciclato. L’iniziativa è dell’azienda di Barletta Base Protection capofila di una raccolta fondi che servirà alla realizzazione dell’impianto sportivo.

Il progetto è stato presentato ieri mattina presso il foyer del Teatro Curci alla presenza del Vice Sindaco Giuseppe Dileo, la General Manager di Base Protection Daniela Stolfi, il Presidente della GoGreen Onlus Nicolas Meletiou, il Delegato della “Fondazione Pietro Mennea” Ruggiero Mennea, l’Assessore alla Cultura Oronzo Cilli, la professoressa dell’IPSIA Archimede di Barletta Lucia Piccolo.

L’iniziativa nasce quando Base Protection, azienda leader del settore delle calzature antinfortunistiche, con una forte sensibilità all’ecosostenibilità incontra GOGREEN. L’associazione è promotrice del progetto esosport: realizzare piste di atletica con materiali “prime seconde” derivanti da scarpe da ginnastica a fine ciclo di vita e pneumatici.

Le piste realizzate da GoGreen portano un nome simbolo per Barletta: la pista di Pietro. Il riferimento è al campione olimpico Pietro Mennea. Una coincidenza che fa scattare la scintilla. Base Protection finanzia un fondo per la realizzazione dell’impianto. Ma non vuole essere la sola protagonista. È un progetto che merita condivisione.

Decide di sensibilizzare i suoi partner, offrendo loro di rendersi mecenati del progetto,  mettendo all’asta una collezione esclusiva di accessori moda realizzati dai ragazzi del corso serale di Moda e Artigianato dell’IPSIA Archimede. La Dirigente dott.ssa Anna Ventafrida mette a disposizione le attrezzature dell’istituto per l’ideazione e la creazione di dieci manufatti unici prodotti con il materiale di scarto derivante dalla lavorazione delle scarpe antinfortunistiche Base. Protagonisti, le ragazze e i ragazzi del corso serale di moda guidate dai docenti Lucia Piccolo e Franco Colamorea. 

Il progetto presentato all’Amministrazione Comunale di Barletta viene accolto con entusiasmo dal Sindaco Cosimo Cannito che individua nel cortile della Scuola Elementare Giovanni Modugno l’area ideale nella quale installare la pista.

“La pista dedicata a Pietro Mennea – ha affermato il vicesindaco Dileo – è un’ulteriore occasione per celebrare un atleta e una persona che è patrimonio culturale della città”.

Nel programma di GoGreen ed esosport ci sono due pista da installare in due differenti scuole di Roma “ma – dichiara Nicolas Meletiou presidente di GoGreen – l’idea di fare la prima Pista di Pietro dove è nato Pietro Mennea è un’occasione davvero splendida. Speriamo che questa pista a tre corsie possa essere frequentata non solo dai ragazzi della scuola Modugno ma da tutti coloro che desiderano fare atletica”.

“E’ stata la condivisione dell’amore per l’ambiente che ha fatto scattare la scintilla dalla quale ha preso vita questo progetto” dice la General Manager di Base Protection Daniela Stolfi per la quale “è davvero importante promuovere iniziative che sappiano guardare alla crescita della città a partire dai piccoli, mettendo insieme valori come sport, benessere e tutela ambientale, fondamentali per un futuro sostenibile”.

Le fa eco l’assessore alla Cultura Oronzo Cilli che ringrazia Base Protection del dono che fa alla città coniugando sport e cultura del riciclo in una esperienza di collaborazione tra privato e pubblico a favore dell’intera comunità”.

Ai mecenati che Base Protection sta unendo per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione della pista saranno destinati i dieci oggetti di moda realizzati dai ragazzi dell’IPSIA Archimede. La professoressa Lucia Piccolo presente alla conferenza stampa ha sottolineato l’importanza di vedere nel riciclo un’opportunità di lavoro e di espressione creativa affermando che “la moda non è solo ambizione a una griffe ma la possibilità di costruire anche attraverso pezzi di scarto dei capi unici nei quali sono racchiusi anche valori fondamentali come quello della tutela dell’ambiente”.

“Dobbiamo consegnare ai nostri ragazzi un progetto che è un seme dal quale far nascere una cultura sana di sport, socialità ed ecologia”, ha detto il delegato della Fondazione Mennea Ruggiero Mennea il quale si rende promotore di un ulteriore sviluppo del progetto annunciando il suo “impegno a estendere la presenza della Pista di Pietro in tutta la Puglia”.

Nei prossimi mesi in città saranno installati punti di raccolta di scarpe da ginnastica usate. I cittadini saranno invitati a conferirle negli appositi contenitori per contribuire alla realizzazione della Pista di Pietro della propria città. La struttura, incontro tra ecologia e sport capisaldi del benessere ambientale e personale, sarà resa fruibile a tutti coloro che cercano uno spazio per potersi allenare e avvicinare all’atletica leggera.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui